AZIENDALI

Healt claims per integratori e alimenti particolari

June 15 /2012
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Aziende produttrici in difficoltà nell'applicare le nuove direttive europee.

L'elenco europeo delle indicazioni salutiste consentite, chiamate tecnicamente healt claims, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea del 25 maggio 2012 e contiene oltre 222 indicazioni consentite a fronte delle 1800 circa che sono state vietate.

Il complesso procedimento di scelta degli healt claims è stato affidato all’EFSA nel 2006 che ha selezionato le diciture che potranno essere riportate su integratori e alimenti per quelle sostanze che vantano effetti sulla salute in virtù della presenza di sostanze cosiddette funzionali .

Molte aziende produttrici di integratori alimentari e alimenti particolari, stanno trovando difficoltà nell’applicare il Regolamento (UE) 432-2012 che è stato definito dall’autorità europea stessa come non completamente esaustivo e ha ricevuto critiche anche da alcune associazioni di categoria.

Di Renzo Regulatory Affairs ha predisposto un team che si occuperà della revisione delle etichette degli integratori alimentari già in commercio e che si occuperà dell’approfondimento delle problematiche particolari che la nuova normativa sta facendo emergere.

Il Ministero della Salute è al lavoro per la pubblicazione di linee guida esplicative che chiariranno meglio la tempistica, l’apparato sanzionatorio e le modalità precise di variazione delle etichette già in commercio.

Link:

Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere