SPETTACOLO

Il film italiano fatto dalla gente comune

July 10 2013
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Una vera e propria pellicola da cinema, realizzata senza troupe e senza attori.

I Wanna be the testimonial sarà il titolo dell'opera cinematografica del regista, attore Dado Martino. Una vera e propria pellicola da cinema, realizzata senza troupe e senza attori. Gli attori, protagonisti, comparse e le figure che saranno dietro alla macchina da presa, saranno persone scelte per la strada, che daranno ognuno il proprio contributo per rendere questo film unico nel suo genere. Fin dagli esordi, dal reperimento dei fondi, l'attore e regista Dado Martino, ha coinvolto l'intera popolazione, andando in giro con una telecamera e chiedendo a gli italiani di divenire i produttori del film. Sul sito www.siuuka.com sono visibili i video dove Dado Martino recluta i suoi produttori, chiedendo una moneta da un euro, calcolando che in Italia ci sono più di sessanta milioni di persone, l'idea era di contattarle tutte. Anche personaggi dello spettacolo e della politica italiana hanno dato il proprio contributo. Questa opera prima sarà girata grazie alla partecipazione di un azienda internazionale, la Kenwood, che ha creduto nel progetto e ha messo a disposizione una telecamera di alto livello marcata JVC Procision GC-PX100. Molte altre aziende hanno partecipato attivamente alla produzione, fornendo chi materiali, chi aiuti economici, altre invece si accoderanno durante i dieci mesi di riprese previsti. Ma questa non è la prima grande impresa di Davide Tafuni, in arte Dado Martino, molti ricorderanno i giochi in scatola da lui inventati, “La cittadella e Il gioco del Bunga Bunga”, anche questi prodotti inizialmente partendo con un capitale pari a zero e hanno visto incassi da record superando le milioni di copie vendute in tutta Italia.
Ma cosa sarà questo film?
I Wanna be the tesimonial sarà una commedia a tratti comica ma che affronterà svariate tematiche sociali, dall'ipocondria, l'ansia fino ad affrontare problemi come l'emarginazione razziale e l'omofobia. Racconterà una storia d'amore e le sue molteplici sfaccettature. Sarà la storia di un ragazzo nato e vissuto in un piccolo paese toscano che dovrà andare fino a NewYork si per raggiungere quello che poi sarà il suo vero amore, ma anche affrontando un viaggio fatto di espedienti che porteranno alla luce un mondo spesso dimenticato e che non siamo abituati a vedere ma che ogni giorno convive con le nostre storie.

Per informazioni:
www.iwannabethetestimonial.com



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere