EDITORIA

Il mio pensiero libero: un viaggio infinito

February 9 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente
CORRELATI:

Un libro che spazia sugli argomenti che interessano la vita e le grandi domande fondamentali. Pensieri di una vita e sulla vita: sulla scienza e la società; la natura, la storia, le religioni; l’amore. Un libro che dopo averlo finito, si può anche rileggere in avanti oppure indietro a partire da ogni punto. Sempre un nuovo inizio, mai una fine.

Titolo:
Il mio pensiero libero: un viaggio infinito

Un libro che dopo averlo finito, si può anche rileggere in avanti oppure indietro a partire da ogni punto.
Sempre un nuovo inizio, mai una fine.

Epigrafe:
Leggere permette di convivere tante vite e ogni volta di confrontarsi e rimettere in discussione anche sé stessi!

Qui forse sedette e insegnò Aristotele

Un libro che spazia sugli argomenti che interessano la vita e le grandi domande fondamentali. Pensieri di una vita e sulla vita: sulla scienza e la società; la natura, la storia, le religioni; l’amore.
Una filosofia essenziale. Riflessioni elaborate sulla base di emozioni e ricordi spunti casuali: un panorama, una situazione, una frase detta o sentita, una conversazione. Il metodo scientifico.
Porsi domande e cercare risposte che magari spuntano fuori all’improvviso dopo anni, quando il cervello, in piena autonomia, decide di fornire dei collegamenti.
Magari viaggiando in auto: momenti in cui l’attenzione è distratta, un dormiveglia.

Ricordando, ragionando e pensando assieme, questo libro vi farà rimettere in discussione voi stessi affrontando, in una successione di episodiche conversazioni vari temi sulla società l'amore la religione, la filosofia, la politica ma soprattutto l'ambiente, la natura, l'ecologia ed il metodo scientifico, l'alimentazione, la vostra intera filosofia di vita.

Il libro rappresenta un percorso. Le tappe di un percorso che costituisce la vita di un uomo, la mia in particolare.

Si svolge dalla giovinezza, piena di emozioni e di passioni forti per giungere alla maturità in cui si sviluppa l’interesse per la società, i meccanismi sociali e di interazione, per arrivare all’oltre nel quale la vita si riassume e stranamente, si riavvicina alla situazione iniziale ritrovando i ricordi, le motivazioni.
Si svolge ricordando, le emozioni e le passioni e prendendo in considerazione il passaggio futuro. Il senso della vita, la possibilità di morire.

Il tutto si avvolge attorno ad un tronco centrale, “un albero della vita” che rappresenta il filo conduttore della vita di ognuno. La curiosità.
L’uomo è contraddistinto dalla curiosità e dalla capacità di astrazione.
Per la mia vita in particolare, la mia grande passione, il mio più grande interesse di sempre: la natura.
Comprendere la natura ed i suoi meccanismi basilari per arrivare a rendermi conto che la natura è banalmente semplice ma l’interazione di tutti questi meccanismi semplici porta alla più grande complessità possibile.

Quale dunque il senso della vita?
L’uomo non è altro che una specie naturale che agisce secondo i meccanismi propri della specie.
L’uomo è contraddistinto dalla curiosità.
L’uomo è un simbionte di altre quindicimila specie in un agglomerato interattivo di circa 200 miliardi di individui.
Ognuno dei quali è un singolo individuo e come tale agisce e vive completamente, individualmente, perseguendo esclusivamente i propri interessi, seguendo la propria natura spesso senza rendersi conto di essere solo una parte dell’intero.
Fatti i debiti rapporti per l’organismo, complesso ed immenso rispetto a noi che ci contiene, potremmo essere un piccolo agglomerato canceroso di circa 8 miliardi di individui con caratteristiche anomale.
Potremmo essere un agglomerato talmente piccolo che Egli non se ne è ancora neppure accorto, oppure ci sta già curando.
Nascere, nutrirsi. Nutrirsi selettivamente per crescere. Crescere per sopravvivere. Sopravvivere il più a lungo possibile per riprodursi come specie identificabile, cioè rintracciabile in un contesto.
Morire dopo aver contribuito secondo le proprie possibilità, riportando l’equilibrio energetico nel sistema.
Un cerchio, un ciclo, un percorso senza fine, un viaggio infinito differente ma sovrapposto per ciascuno di noi.

---
Autore
Antonio Balzani

Contatti Autore
Antonio Balzani
Via Bucci 3 43126 Parma
Gsa gestione sistemi ambientali studio professionale Parma via Savani 2 43126
Tel. 335371421
Mail: gsa@rsadvnet.it – a.balzani@live.it
Web: www.antonio-balzani.it



Licenza di distribuzione:
Antonio Balzani
Libero professionista - Consulente - Docente - GSA gestione sistemi ambientali
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere