ARTE E CULTURA

L'armonia segreta della semina umana

July 31 2015
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Con la personale d'arte “L'armonia segreta della semina umana” sono oramai 14 anni consecutivi che l'artista Anna Maria Guarnieri, maestra della pitto-scultura simbolica, espone presso il Centro Commerciale I GIGLI di Campi Bisenzio (Firenze)

Sono oramai 14 anni consecutivi che l'artista Anna Maria Guarnieri espone presso il grande Centro Commerciale toscano I GIGLI e ogni anno molti amanti dell'arte attendono questo consueto appuntamento per tentare di scoprire attraverso la non comune arte di Anna Maria, qualcosa su loro stessi e avere un'interpretazione sulle tante domande che attanagliano da sempre ciascun essere umano. Di anno in anno Anna Maria Guarnieri ci parla con le sue opere, ricche di storia e di ingranaggi che scandiscono il divenire delle epoche e il trasformarsi delle civiltà del globo.

Con la mostra “L'armonia segreta della semina umana” la Guarnieri tenta di spiegarci il nostro essere nel mondo. Spesso quasi nessun uomo è pienamente consapevole degli effetti del suo operato, quasi nessuno è consapevole degli effetti che la sua vita ha sul genere umano e soprattutto sulle future civiltà. Forse tutti noi operiamo in una condizione di parziale ignoranza, sicuramente siamo più inconsapevoli di un agricoltore che semina del grano. L'agricoltore infatti quando semina, non conosce sicuramente il grande meccanismo biologico che porta a una spiga di grano, ma è consapevole che mettendo un seme in una buona terra e avendone cura, se non ci saranno cataclismi atmosferici, otterrà delle spighe di grano contenenti numerosi altri semi. Noi invece spesso viviamo, quasi senza un progetto preciso, tendiamo a piantare di tutto o a specializzarci in una cosa, ma spesso non ci rendiamo conto degli effetti presenti e futuri del nostro operare, ovvero non sappiamo se il nostro “seme” porterà buoni frutti. Quando Dante Alighieri ha scritto la Divina Commedia non poteva certamente essere pienamente consapevole che stava realizzando un capolavoro che sarebbe stato enormemente apprezzato anche dopo diversi secoli e in tutto il mondo. Tuttavia nel suo grande operato esiste l'opera di tanti altri uomini, che non sono passati come Dante alla storia, ma sicuramente sono stati indispensabili affinché la Divina Commedia fosse realizzata. Anche Dante avrà avuto dei maestri, anche i maestri di Dante avranno appreso da libri scritti da altri e hanno potuto farlo, perché qualcuno un giorno ha ideato la scrittura e prima ancora la parola. La natura infatti non si arrende, accavalla sempre marosi su marosi, fino a quando si forma un'onda particolarmente acquiescente al progetto divino. I marosi certamente restano anonimi, ma sono pur sempre determinanti a produrre la grande onda che passerà alla storia.
Il premio Nobel per la pace Madre Teresa di Calcutta diceva che siamo come gocce d'acqua nell'oceano, ma se uno di noi non ci fosse, all'oceano mancherebbe quella goccia e la Guarnieri oggi ci dice che quella goccia potrebbe essere la goccia determinante per far germogliare una buona semina, cerchiamo dunque di dare sempre il meglio di noi stessi, perché non sappiamo se passeremo alla storia o saremo determinanti a produrre la grande onda acquiescente.



Licenza di distribuzione:
Gabriele Baldinotti
Responsabile pubblicazioni - PITTart.com
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere