ECONOMIA e FINANZA

Libri e carta stampata sempre più in crescita – Le vendite aumentano sia in Italia che all’estero, ma i lettori diminuiscono

October 18 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente
CORRELATI:

I libri e l’editoria cartacea dunque resistono felicemente all’avvento dei supporti digitali e dei nuovi media, confermando la tendenza dei consumatori a preferire la carta rispetto ai mezzi telematici. Viene ribadita inoltre anche la necessità, non solo per i quotidiani, di un ritorno alla stampa e all’editoria tradizionale, come sostenuto da Giovanni Giorgetti, CEO del Centro Studi Economico Finanziario ESG89, che anche quest’anno coglie l’occasione della presentazione dell’Annuario Economico dell’Umbria


Non c’è niente di meglio di un buon libro. È questo quello che raccontano i risultati della carta stampata presentati dal “Rapporto sullo stato dell’editoria in Italia nel 2017”. Secondo quanto emerso all’appuntamento della Buchmesse di Francoforte che si è tenuto in questi giorni, nel 2017 il valore del mercato editoriale italiano si è attestato sopra i 2,71 miliardi, con una crescita dell’1,1% rispetto all’anno precedente, che conferma il trend positivo già evidenziato nel 2015 (+0,5%).

I libri e l’editoria cartacea dunque resistono felicemente all’avvento dei supporti digitali e dei nuovi media, confermando la tendenza dei consumatori a preferire la carta rispetto ai mezzi telematici. Viene ribadita inoltre anche la necessità, non solo per i quotidiani, di un ritorno alla stampa e all’editoria tradizionale, come sostenuto da Giovanni Giorgetti, CEO del Centro Studi Economico Finanziario ESG89, che anche quest’anno coglie l’occasione della presentazione dell’Annuario Economico dell’Umbria, che avrà luogo il prossimo 30 novembre, per ribadire quanto sia importante per aziende e attori sociali avere una voce sui media tradizionali. Una preferenza quella per la carta che riguarda sia il mercato interno che estero, che ha visto un aumento delle esportazioni del 3,8% e un aumento della vendita dei diritti editoriali all’estero dell’11%. Insomma, nonostante tablet e smartphone, libri e giornali cartacei rimangono sempre il supporto privilegiato dei lettori.

Parlando invece di chi compra libri e giornali cartacei, la situazione appare ben diversa e forse più preoccupante. A fronte di una media di cittadini lettori nei vari paesi europei che supera senza problemi il 50%, fino a numeri di eccellenza come l’83% della Francia e il 90% della Norvegia, l’Italia è ancora una volta agli ultimi posti della classifica, con appena il 40,5% di lettori nel 2016. Un dato che, se incrociato con i dati precedenti relativi alle vendite, delinea una situazione generale per cui chi acquista libri è sempre chi è già appassionato di lettura, mentre la maggioranza delle persone che non leggono non accenna a modificare le sue abitudini. Nonostante la crescita del mercato, dunque, c’è ancora molto lavoro da fare per tornare ai livelli pre-crisi, come sostiene Ricardo Franco Levi, presidente dell’Associazione Italiana Editori, che sottolinea come il calo del 10% del numero dei lettori causato dalla crisi sia un dato molto preoccupante, su cui è necessario riflettere per trovare velocemente una soluzione.

La lettura, continua Franco Levi, deve tornare ad essere un’abitudine, e buona parte della creazione di questa abitudine, soprattutto nei bambini e nei ragazzi, è frutto del buon esempio delle famiglie: se infatti nelle famiglie con genitori lettori il 65% dei ragazzi ha un rapporto costante con la lettura, nel caso di genitori che non leggono, al contrario, solo il 27% dei giovani coltiva autonomamente quest’abitudine. Nella necessità di diffondere la lettura e coltivarla sia nei giovani che negli adulti crede anche Rcs, che dopo la cessione di Rcs Libri al gruppo Mondadori è in procinto di tornare sui suoi passi. Come afferma l’amministratore delegato di Rcs Cairo, l’editoria è una componente essenziale dell’attività del gruppo Rcs, con un pubblico di lettori fedele e appassionato da coltivare giorno dopo giorno.

ESG89 Group —> home.esg89group.it

Conoscere. Comunicare. Crescere. #Esg89Group



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Giacomo Bianchini
Responsabile Web & Social - ESG89 GROUP
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere