ARTE E CULTURA

Meridiane nel Salento: come sono fatte e come funzionano

December 15 2016
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

A Lecce un incontro gratuito della Società astronomica italiana con dimostrazioni e kit omaggio

Meridiane, orologi solari, calendari astronomici di ogni dimensione e tipologia: a Lecce il 17 dicembre una manifestazione per conoscerne i principi e cercare di carpirne il segreto anche attraverso dimostrazioni pratiche adatte a tutti.

Sabato 17 dicembre all’Open Space in piazza sant’Oronzo a Lecce, a partire dalle 17, la sezione pugliese della Società astronomica italiana (S.A.It. Puglia) presenta l’incontro gratuito: Meridiane nel Salento, come sono fatte e come funzionano con la collaborazione del dipartimento di Matematica e Fisica “Ennio de Giorgi” dell’Università del Salento e di Sidereus, il primo parco astronomico del Salento, a Salve. L’evento è patrocinato dal Comune di Lecce.

In apertura i saluti di Giovanni Maroccia e Umberto Mascia, rispettivamente vicesegretario e responsabile di S.A.it. Puglia, e di Achille Nucita, ricercatore del dipartimento di Matematica e Fisica; seguiranno gli interventi di Vito Lecci, direttore del parco Sidereus sul tema “Il sole è un bastoncino: misurare il tempo non è mai stato così divertente” e di Giuseppe Zuccalà, viceresponsabile di S.A.It. Puglia, dal titolo: “Luci e ombre nella misura del tempo”.

Al termine degli interventi seguiranno alcune dimostrazioni pratiche con modellini funzionanti di quadranti solari. A tutti i partecipanti sarà consegnato un kit per realizzare una piccola meridiana solare in casa.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere