ECONOMIA e FINANZA

POR FESR Marche: incentivi per progetti di ricerca e sviluppo in ambito S3

December 4 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

L’obiettivo è quello agevolare il trasferimento delle tecnologie nei processi produttivi, potenziando la qualificazione professionale del capitale umano, rafforzando la collaborazione tra imprese e reti di ricerca.

Con il Bando “Promozione della ricerca e dello sviluppo negli ambiti della specializzazione intelligente“, la Regione Marche intende favorire la qualità e la sostenibilità degli investimenti in ricerca industriale e sviluppo sperimentale negli ambiti definiti dalla S3 – Smart Specialisation Strategy, al fine di potenziare la competitività e la capacità di attrazione del sistema produttivo regionale.

La dotazione finanziaria complessiva è pari a 13.500.000 €, derivanti dal Programma Operativo Regionale del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (POR MARCHE FESR 2014/2020).

Beneficiari del Bando della Regione Marche

Il Bando per la promozione di attività di ricerca e sviluppo finanzia micro, piccole, medie e grandi imprese con sede operativa attiva nelle Marche, con Codice Ateco ammesso, appartenente alle seguenti categorie:
- B Estrazione di minerali da cave e miniere
- C Attività Manifatturiere
- D Fornitura di energia elettrica, gas, vapore e aria condizionata
- E Fornitura di acqua; reti fognarie, attività di gestione dei rifiuti e risanamento
- F Costruzioni
- J Servizi di Informazione e Comunicazione
- M Attività professionali, scientifiche e tecniche: limitatamente al codice 71 “Attività degli studi di architettura e d’ingegneria, collaudi ed analisi” – codice 72 “Ricerca Scientifica e Sviluppo” – codice 74 “altre attività professionali scientifiche e tecniche”
- Q Sanità e assistenza sociale

Attività ammesse al Bando per progetti di ricerca e sviluppo in ambito S3

Gli investimenti ammessi riguardano i progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale finalizzati alla realizzazione di soluzioni, applicazioni, prodotti o servizi innovativi ed al miglioramento di processi produttivi negli ambiti tecnologici, individuati dalla Regione Marche nella “Strategia per la ricerca e l’innovazione per la specializzazione intelligente“.
Gli ambiti tematici individuati dalla S3 regionale, sono:
- domotica
- salute e benessere
- meccatronica
- manifattura sostenibile

Tipologie di investimento ammesso all’agevolazione per le imprese delle Marche

Il Bando prevede due linee di intervento:
- Linea di Intervento 1
La prima linea di intervento riguarda i progetti presentati in forma singola da start up e/o da PMI innovative. L’importo del progetto è compreso 100.000 € e 600.000 € massimo.
- Linea di Intervento 2
I progetti della seconda linea di intervento riguardano le filiere tecnologico-produttive di imprese, ovvero partenariati di 3 imprese minimo, di cui almeno 1 micro impresa e massimo 1 grande impresa. L’importo del progetto è compreso tra un minimo di 400.000 € e massimo 1.500.000 €.

Le spese ammesse al Bando per progetti di ricerca e sviluppo nelle Marche, sono relative a:
- costo del personale, ovvero ricercatori, tecnici e altro personale ausiliario nella misura in cui sono impiegati nel progetto;
- spese relative a strumentazione e attrezzature nella misura e per il periodo in cui sono utilizzati per il progetto;
- spese per la ricerca contrattuale, le conoscenze e i brevetti acquisiti o ottenuti in licenza da fonti esterne alle normali condizioni di mercato, nonché costi per i servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto;
- costi diretti: costi dei materiali, delle forniture e di prodotti analoghi direttamente imputabili al progetto;
- costi indiretti: spese generali, supplementari rendicontate forfettariamente.
Gli investimenti devono essere sostenuti successivamente alla data di presentazione della domanda ed essere effettuati entro 24 mesi dall’avvio del progetto.

Agevolazione prevista dal Bando per progetti di ricerca e sviluppo nelle Marche

Il Bando mette a disposizione un contributo in conto capitale, suddiviso in base alle seguenti intensità, per tipologia di intervento e dimensione dell’azienda.
Linea 1 (per start up e imprese singole)
- Micro e piccole imprese: 45%
- Medie imprese: 35%
Linea 2 (per filiere tecnologico-produttive)
- Micro e piccole imprese: 60%
- Medie imprese: 50%
- Grandi imprese: 40%

Scadenza del Bando della Regione Marche

La domanda di partecipazione al bando può essere presentata a partire dalle ore 10:00 del 12 dicembre 2019 ed entro e non oltre le ore 13:00 del 12 febbraio 2020. La selezione dei progetti avverrà tramite procedura valutativa a graduatoria.



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Cesira Guida
Marketing & Comunicazione - Gruppo Del Barba Consulting
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere