ARTE E CULTURA

Roberto Alessandrini: con il sacrificio e il lavoro, andrà tutto bene...

April 2 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

L' autore pluripremiato da Dacia Maraini e giurato del Premio Strega 2019

Oggi abbiamo voluto raggiungere telefonicamente lo scrittore Roberto Alessandrini, per conoscerlo un po' meglio e per fargli qualche domanda non tanto inerente ai suoi libri, ma alla vita di tutti i giorni.

Nei tuoi lavori, hai raccontato tante storie realmente accadute, che narrano momenti di difficoltà. C'è un periodo della tua vita che ricordi particolarmente?
Si. Quando ero piccolo, una mia maestra delle elementari, spesso mi diceva che ero lento a scrivere ed anche poco intelligente, perché non andavo bene nella sua materia. Nonostante la mia anima colma di timore e timidezza per quell’ immagine così autoritaria ed esigente, iniziai ad impegnarmi di più. Alla fine dell’anno ero migliorato e compresi che qualsiasi ostacolo mi si fosse presentato davanti, avrei avuto sempre la possibilità di essere migliore.

Qual è secondo te il modo migliore per liberarsi di un momento di disagio?
Bisogna esprimerlo! Attraverso l'arte, il dialogo, il movimento. Bisogna anche capire qual è il percorso più adatto per superarlo.

Per te, qual è il percorso più adatto?
Immaginare l'arcobaleno con speranza e con il cuore, non è semplice, al giorno d'oggi, forse perché spesso siamo proprio noi, con i nostri comportamenti, a spengere la luce nell'anima degli altri; ma oggi mi sento di dire che andrà tutto bene, perché la consapevolezza, l'umiltà, il lavoro e il sacrificio, non portano l'acclamazione; portano buone cose...





Licenza di distribuzione:
Roberto Alessandrini
Responsabile pubblicazioni - Roberto Alessandrini
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere