EDITORIA

Roma, le ragioni di un declino - La speculazione urbanistica raccontata dallo scrittore Michele Sanvico

December 4 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Un nuovo sito ripercorre la storia recente della città capitale d'Italia attraverso l'incredibile racconto del vertiginoso sviluppo urbanistico del secondo dopoguerra. Un viaggio incalzante nei meccanismi italiani del potere.

“A Roma, fai come fanno i Romani”, dice un vecchio adagio. Lo scrittore Michele Sanvico ha lanciato un nuovo sito web dedicato alla Roma di oggi: una fonte di informazione originale e appassionante per comprendere perché l'Italia appaia spesso come quella realtà incomprensibile che molti commentatori stranieri non riescono efficacemente a decifrare; un sito che ripercorre la storia esemplare della grande speculazione urbanistica che ha avuto luogo, negli ultimi decenni, nella città di Roma. Una storia che racconta di poteri politici, influenze vaticane e giganteschi, favolosi profitti.

Per molti turisti, Roma è semplicemente una delle città più belle del mondo, con le sue antiche rovine, i palazzi del Rinascimento e le splendide chiese barocche. Eppure, non è facile capire come sia stato possibile, per Roma, trasformarsi nel modo in cui la troviamo oggi: un ambiente urbano caotico e paralizzato dal traffico, con palazzi di cemento che si ergono ovunque, parchi pubblici ricchi di storia soffocati da uno sviluppo edilizio frenetico, e un sistema di servizi di trasporto pubblico e di gestione rifiuti palesemente inadeguato.

Il motivo di un declino così tangibile è rappresentato da una speculazione urbanistica rapace e predatoria, un processo che ha operato sulla città sin dal diciannovesimo secolo, con una drastica accelerazione nella seconda metà del secolo scorso. La chiave della speculazione a Roma è la terra: per molti decenni, le grandi proprietà fondiarie rurali appartenenti all'illustre aristocrazia dello Stato della Chiesa sono state prima trasformate in lotti di terreno edificabile e in seguito pesantemente edificate, con la cementificazione di nuovi quartieri. Inoltre, vastissimi appezzamenti di terreni agricoli sono stati acquisiti, a basso prezzo, da grandi società immobiliari controllate dalla Santa Sede, per poi essere trasformati in aree ad elevata densità abitativa. Un processo durato molti decenni, e controllato, in molti casi, direttamente dal Vaticano.

«Quando ho intrapreso la mia ricerca su questo tema», ha dichiarato lo scrittore Michele Sanvico, «non conoscevo nulla della storia recente di Roma. Presto, però, ho cominciato a reperire moltissime informazioni, già pubblicate ma non largamente conosciute, sul titanico processo speculativo che ha dato origine alla Roma di oggi. E quanto più approfondivo la documentazione disponibile, tanto più potevo rendermi conto delle evidenze storiche che dimostrano il ruolo da protagonista giocato in questo processo dalla Santa Sede».

Il viaggio compiuto da Michele Sanvico attraversa gli anni che seguono la fine della Seconda Guerra Mondiale e disegna un ritratto sorprendente di Roma, una vera e propria guida all'essenza più nascosta di una nazione come l'Italia: un reticolo apparentemente inestricabile coinvolgente lo Stato repubblicano, le autorità locali, la Santa Sede con i suoi cardinali, le congregazioni cattoliche, gli altezzosi principi romani di antico lignaggio, e, infine, spregiudicati banchieri e lontani paradisi fiscali.

«Ciò che appare interessante a proposito del mio nuovo sito», ha aggiunto Michele Sanvico, «è che per la prima volta una grande mole di informazioni di dominio pubblico, relativa alla ricostruzione storica della massiccia speculazione edilizia che ha avuto luogo nella Roma di oggi, è dispiegata innanzi al lettore in un'unica e coerente serie di articoli: è come abbeverarsi alla Fonte della Conoscenza, una volta terminato di leggere ci si rende conto di potere comprendere l'Italia e la politica italiana molto più chiaramente di prima. Si tratta di uno strumento realmente utile, che nessuna altra fonte informativa ha mai provato a porre in essere».

Il nuovo sito web è dedicato sia al giornalista professionista che a coloro che siano interessati ad approfondire i meccanismi che, spesso, governano questo meraviglioso, misterioso e sconcertante Paese d'Europa che si chiama Italia.

Per ulteriori informazioni, visitate il nuovo sito dedicato a Roma - Le ragioni di un declino, appunti sulla speculazione urbanistica del dopoguerra.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere