ECONOMIA e FINANZA

Terni ospita il roadshow Ice

September 12 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente
CORRELATI:

Il prossimo 20 settembre sarà Terni a ospitare la tappa del Roadshow “Italia per le Imprese, con le PMI verso i mercati esteri”: le istituzioni e le organizzazioni imprenditoriali tornano a incontrare le aziende per confrontarsi su temi, servizi e strumenti a sostegno dell'internazionalizzazione. Il Roadshow è promosso e sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico e organizzato da ICE-Agenzia in collaborazione con la Camera di Commercio di Terni, partner territoriale dell'iniziativa.

L'economia cittadina è tradizionalmente legata al mondo dell’acciaieria: dopo un periodo di difficoltà, il trend sembra essere tornato positivo, con nuovi investimenti, specialmente nella produzione dell'inossidabile. La città e il suo territorio si stanno però sempre più specializzando anche nel settore terziario: buone sono le prospettive del settore agricolo, come del turismo. Anche il settore della ricerca sta conoscendo un momento di grande fermento. Importante è la produzione di energia elettrica, sia di tipo idroelettrico e termoelettrico che rinnovabile.
Il dettaglio relativo all’interscambio commerciale della provincia di Terni ci mostra per il 1° trimestre 2017 un dato positivo, con un lusinghiero + 17,1% rispetto allo stesso periodo del 2016.

A livello regionale i primi due settori di export sono la siderurgia e la fabbricazione di altre macchine di impiego generale, che insieme valgono 719 milioni di euro. Segue il settore dell’abbigliamento, grazie in particolare alla presenza di grandi marchi della moda italiana, per un valore di 261 milioni di euro.
Di seguito poi si collocano l’agricoltura, con colture agricole non permanenti, e la produzione di oli e grassi (331 milioni di euro). I primi 5 settori rappresentano il 36% dell’export della regione.
Anche per il 1° trimestre 2017, il mercato di destinazione più importante si conferma la Germania, cui seguono positivamente vari paesi comunitari (Francia, Spagna, Belgio, Romania, Polonia); leggera flessione per il Regno Unito e gli Stati Uniti che però restano un mercato con grandi potenzialità di crescita.

La registrazione dei partecipanti alla sessione seminariale e agli incontri individuali con le imprese è prevista dalle ore 8:30. Dalle 09:15 alle 11:00 si entrerà quindi nel vivo dei lavori: l’introduzione sarà a cura di Giuseppe Flamini - Presidente CCIAA Terni.
La panoramica sullo scenario internazionale sarà offerta da Claudio Colacurcio – Prometeia Specialist.

Barbara Clementi - Dirigente della divisione V – Strumenti finanziari per l’internazionalizzazione del Ministero dello Sviluppo Economico guiderà la moderazione dei contributi di MAECI, ICE, SACE, SIMEST: oltre a Davide Colombo – Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese - Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, prenderanno la parola Francesco Alfonsi – Dirigente Ufficio Servizi alle Imprese – ICE Agenzia, Pierluigi Viti – Responsabile Umbria- SACE, Carlo De Simone - Responsabile Servizio Marketing Territoriale SIMEST.

Ampio spazio, dalle 11:00 alle 17:30, sarà riservato agli imprenditori che potranno avvalersi di incontri individuali con i rappresentanti delle organizzazioni pubbliche e private presenti, per approfondire le opportunità di internazionalizzazione ed elaborare una strategia di mercato personalizzata.
Questa tappa presenta, infatti, una formula più “snella”, che privilegia l’operatività, proprio nell’ottica di favorire una partecipazione attiva, concretamente finalizzata all’ampliamento sui mercati esteri.

Il Roadshow “Italia per le Imprese, con le PMI verso i mercati esteri” è patrocinato dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale ed è promosso e sostenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico. Oltre all'ICE-Agenzia, a SACE e a SIMEST, l’evento si avvale della collaborazione di Confindustria, Unioncamere e di Rete Imprese Italia.

Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere