AZIENDALI

Torna “Wake Up Innovators”. La cultura dell’innovazione è a cura di Doxa & Connexia. Per il secondo appuntamento si parla di blockchain con Italo Marconi e Demetrio Migliorati

June 26 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Giovedì 28 Giugno Palazzo Doxa ospita “Wake Up Innovators”. Con Doxa e Connexia per “risvegliare gli animi” dei pionieri dell’innovazione. Al centro la blockchain.

Torna il secondo appuntamento con “WAKE UP INNOVATORS”, ciclo di incontri mensili dedicati alla cultura dell’innovazione e della ricerca scientifica a cura di Doxa, azienda leader per le ricerche e le analisi di mercato, e Connexia, data driven creativity agency del Gruppo.

Protagonista d’eccezione della seconda «innovation breakfast», dal titolo “Blockchain for dummies: la blockchain spiegata a mia nonna”, Demetrio Migliorati, Head of Blockchain Program di Banca Mediolanum. Un dialogo a più voci, moderato da Italo Marconi, Chief Innovation Officer di Connexia, rivolto a un pubblico di appassionati ed entusiasti «pionieri dell’innovazione».
Fil rouge del secondo appuntamento di “WAKE UP INNOVATORS”, ospitato Giovedì 28 giugno al sesto piano panoramico di Palazzo Doxa alle ore 8.30, la blockchain. Letteralmente «catena di blocchi», la nuova tecnologia emergente continua ad affascinare una pubblico sempre più ampio di stakeholder ed esperti, un’innovazione che, grazie alle sue infinite applicazione, si apre a diversi settori di business.
WAKE UP INNOVATORS

Giovedì 28 Giugno
Ore 8.30 – 9.30
@Palazzo Doxa
Via Bartolomeo Panizza, 7 - Milano

Per registrarsi: wakeup.innovators@connexia.com

Demetrio Migliorati

Demetrio è appassionato di innovazione, cambiamento, startup, tecnologie, paradigmi, paradossi, linguaggi, culture e diversità. Ha costruito la sua esperienza partendo nell’industria dell’information technology, convertendosi al finance/insurance in uno dei più dinamici ed articolati gruppi bancari ed assicurativi italiani.
È il classico «early adopter» quindi è probabile che abbia a casa quel «bizzarro aggeggio» che avete visto l’altro giorno su un sito americano. Innovatore seriale, gli è per fortuna rimasto appiccicato addosso quel senso di «precarietà» tipico di chi ha lavorato a lungo con tecnologie immature, quindi tende a testare tutto in prima persona prima di promuovere una soluzione o una tecnologia.
Il suo hobby è sviluppare progetti IOT con Raspberry ed Arduino, sfoderando il buon vecchio C (anche se di recente ha preso una sbandata per Python) Lecturer su “Digital & Social Enterprise”, "Digital Transformation" e "Innovation management" in Ca’Foscari, di cui è anche Business Unit Manager per l’Educational Area DEL.
È membro dell’Advisory Board dell’osservatorio smartworking del MIP, contribuisce alla realizzazione dell’IDC European Digital Summit come Advisory Board Member. Lecturer per la Ninja Academy's sul Digital Marketing Professional Diploma. È nel consiglio di amministrazione dell’incubatore VareseNEXT e nel consiglio direttivo di AssoFintech. È parte della giuria di diversi Awards, tra gli altri l’Efma-Accenture Innovation Awards. Keynote speaker e co-autore di "CIOs and the Digital Transformation – A new leadership role" Ed. Springer.

Doxa

Da 70 anni DOXA è sinonimo di ricerche di mercato in Italia. Fondata nel 1946, si è sempre posizionata fra le prime aziende nel settore in termini sia di dimensioni sia di qualità e affidabilità. DOXA è la prima società a capitale interamente italiano, indipendente, ma con un network consolidato a livello internazionale. Dopo oltre 70 anni, DOXA continua ad essere scelta per indirizzare e supportare le scelte strategiche di aziende e istituzioni. La spinta verso l’innovazione di prodotto per adattare le soluzioni di DOXA a un mercato in continuo cambiamento insieme al rigore scientifico è da sempre alla base del lavoro di DOXA. L’esperienza consolidata spazia dai grandi studi di scenario alle analisi della misurazione e analisi delle relazioni delle aziende con i propri clienti, agli approfondimenti quali-quantitativi sui brand, sui prodotti, sulla distribuzione e sulla comunicazione. Il focus è sempre più digitale. DOXA ha integrato da tempo le ricerche di mercato con i big data, gli analytics, il marketing e la comunicazione. Doxa ha un team di oltre 100 professionisti e ben 1.000 collaboratori su scala nazionale. A questi si aggiungono 5.000 shoppers e 10.000 crowd attivi. Sono controllate da Doxa Doxapharma e Connexia. www.doxa.it

Connexia

Connexia è la prima data driven creativity agency con una mission precisa: pensare e sviluppare progetti che uniscono dati, strategia, creatività e tecnologia.
I dati sono le fondamenta di ogni strategia di business e comunicazione che proponiamo: l'appartenenza al gruppo Doxa ci permette di approfondire scenari di mercato e target di riferimento dei nostri clienti utilizzando un approccio data-driven e misurando ogni singola azione e attività.
Grazie ad un team di 100 consulenti, appassionati esperti di comunicazione, raccontiamo idee e valori di brand costruendo esperienze uniche e coinvolgenti, che vivono su ogni canale e coprono l’intera filiera del processo di comunicazione. Dalle media relation alla video production, dalle attivazioni social alle campagne ATL, passando per gli eventi e arrivando fino allo sviluppo di digital platform e alla reputazione delle marche online: tutte le nostre service line seguono l’approccio data-driven. Pensiamo social ma non abusiamo delle definizioni storytelling ed engagement: è nella nostra natura ideare percorsi di comunicazione creativi, che sappiano catturare l’attenzione sempre e dovunque. Per diventare memorabili. www.connexia.com



Licenza di distribuzione:
Luisa Monterisi
Communication Specialist - Connexia S.r.l.
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere