EDITORIA

ZeroZeroZero - Roberto Saviano

January 8 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

recensione Bolabooks

Di cosa parla?

E' un libro di inchiesta dove l'autore parla del traffico mondiale della cocaina. Al lettore vengono presentate le diverse organizzazioni criminali che hanno nel loro core business la cocaina. Cartelli messicani, cartelli colombiani, ndrangheta, mafia russa. Saviano parla anche dei loro rivali polizia, DEA, FBI, e delle gesta eroiche di quei piccoli uomini che hanno il coraggio di opporsi a questo sistema.
L'autore ci accompagna così in un mondo oscuro dove le organizzazioni criminali. Organizzazioni che non sono solo violente e sanguinarie. Anche se spesso hanno un esercito e un'organizzazione simile a quelle militari, non sanno solo sparare. Sanno fare business ad alti livelli. E così le mafie prendono le dimensioni di multinazionali. Hanno una logistica da fare invidia alle maggiori compagnie di trasporto. Sanno spostare milioni di dollari nel mondo con la stessa precisione di un banchiere svizzero. Sanno rendere l'investimento in coca così profittevole che nemmo le compagnie hi-tech raggiungono una simile redditività.
Saviano ci racconta tutto questo attraverso le storie di uomini come il primo infiltrato della DEA nei cartelli messicani. Un martire della lotta al narcotraffico. O della modella colombiana Natalia Paris che si innamora di un narcos. Storie di uomini che svelano retroscena che una volta letti non si possono più ignorare.


Commento

Bisogna capire dove nascono i gemiti del pianeta Terra contemporaneo, le sue rotazioni, i suoi flussi, il suo sangue, la sua ferocia, il suo percorso primo. Ciò che viviamo oggi, l'economia che regola le nostre vite, le nostre scelte, è determinato più da quelòlo che Felix Gallardo "El Padrino" e Pablo Escobar "El Màgico" decisero e fecero negli anni ottanta che da ciò che decisero e fecero Reagan e Gorbaciov. O almeno io la penso così [Saviano]

Questo passo secondo me spiega più di mille parole quello che per me è stato leggere questo libro. Una finestra su un mondo sotterraneo, che non conosciamo e che vediamo lontano come se non ci sfiorasse, ma non è così.

Per un appassionato di meccanismi criminali come me è senz'altro uno dei migliori libri da leggere. Al posto suo altri autori avrebbero riportato in maniera fredda una cronologia di eventi ma Saviano utilizza l'escamotage di presentarci le storie di persone che vivono in questa guerra alla droga. Ci sono così i cattivi, i buoni e le vittime. Ma è grazie a questo stile narrativo che ciascun capitolo acquista interesse e diventa sempre più avvinciente. Non si tratta di un saggio o semplicemente di un'inchiesta. E' qualcosa di più.
Ultimmente ho sentito che a Saviano viene fatta la critica che le sue storie creano e alimentano il fascino verso le organizzazioni criminali. Io non la vedo così. Nelle sue storie i narcos finiscono tutti male, fanno una vita tremenda sempre con le paranoie della mossa successiva del proprio rivale. Un rivale che nelle migliori delle ipotesi è la polizia perchè l'alternativa è che un altro narcos gli faccia la pelle in quella che è una guerra perpetua alla conquista del potere.



Citazione

Anche sono una persona sola, posso fare la differenza.


Giudizio finale:

TRAMA: 9
STILE NARRATIVO: 9
SUSPENCE: 6,5
EFFETTO SORPRESA: 6
PERSONAGGI: 8
DIALOGHI: 7

Media: 7,50



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Simone Bolassa
Responsabile pubblicazioni - SIMONE BOLASSA
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere