Regolamento

Regolamento generale servizio di pubblicazione gratuita comunicati stampa

Comunicati-Stampa.net mette a disposizione gratuitamente a tutte le aziende o liberi professionisti che decideranno di aderire, un canale ad ampia visibilità per dare voce alle vostre notizie.

1. IL SERVIZIO

– Il servizio di invio comunicati stampa e testi vari è completamente gratuito. Comunicati-Stampa.net lo mette a disposizione come strumento “così com’è”, che le aziende gestiranno di propria iniziativa in autonomia. Comunicati-Stampa.net ne è il sito ufficiale, nato a supporto del servizio. – I comunicati inviati dagli utenti iscritti ed accettati dalla redazione saranno pubblicati sul sito ufficiale del servizio Comunicati-Stampa.net, sul sito di Freeonline e su un network di siti partner, che verrà integrato regolarmente senza darne comunicazione alcuna. – Comunicati-Stampa.net tiene archivio degli utenti registrati per poter offrire il servizio stesso. E’ parte integrante del servizio anche l’iscrizione alla newsletter ufficiale, inviata sottoforma dii bollettino informativo con il quale invieremo informazioni sul servizio stesso, ma che potrebbe contenere al suo interno anche messaggi pubblicitari. Comunicati-Stampa.net si riserva inoltre la facoltà di poter inviare sporadiche email pubblicitarie a coloro che usufruiscono del servizio gratuito in essere. – Comunicati-Stampa.net si riserva il diritto di poter pubblicare i comunicati ricevuti, oltre che sul sito stesso, in altri siti partner (o su altri mezzi come riviste, newsletters ecc.) selezionati dalla redazione stessa che vanno ad integrare l’offerta migliorando la visibilità delle comunicazioni, essendo questo l’obiettivo principale di un comunicato stampa. Gli autori dei comunicati stampa non saranno avvertiti della avvenuta pubblicazione dei loro testi sui siti partner. Non sarà comunicata loro l’integrazione di nuovi siti partner che ospiteranno i comunicati stampa. Sarà loro cura informarsi, se lo ritengono opportuno, su quali sono i siti partner al momento, consultando l’apposita lista che comunque non garantisce completezza ed aggiornamento dei dati. – Tutti i testi pubblicati dagli utenti saranno rilasciati di default sotto una licenza Creative Commons Creative Commons License , qualora l’utente desideri invece rilasciarlo sotto altra licenza, dovrà essere sua cura modificarla tramite l’apposito sistema presente all’interno del modulo di pubblicazione di ogni singolo testo. Qualora non lo faccia, ufficializza l’applicazione della suddetta licenza.

2. I DATI

– Gli utenti, aziende o liberi professionisti, sono registrati tramite metodo double opt-in, come richiesto dalla legge in vigore sulla privacy. Grazie a questo metodo si rende impossibile che qualcuno richieda l’iscrizione al servizio utilizzando il vostro indirizzo email in quanto è necessaria l’esplicita conferma da parte del titolare. – Alcuni dei dati forniti dall’utente al momento della registrazione andranno a compilare una scheda pubblica come più chiaramente spiegato al punto 4. Tali dati pubblici sono chiaramente indicati al momento della registrazione. I dati richiesti al momento della registrazione sono fondamentali per poter offrire il servizio stesso, in mancanza di dati corretti o incompleti l’account non sarà abilitato alla pubblicazione. – Al momento della registrazione dell’utente, oltre ai dati da esso forniti con la compilazione del modulo apposito, vengono salvati anche indirizzo IP e data esatta. Questi dati, se necessario in combinazione con quelli forniti dall’utente, potranno essere utilizzati in caso di abuso o disputa legale per risalire all’autore e quindi responsabile della pubblicazione, dell’account o dell’abuso generato.

3. RESPONSABILITA’

– Comunicati-Stampa.net (né l’azienda proprietaria ed eventuali partner) non si assume la responsabilità di ciò che sarà pubblicato dagli utenti iscritti, né per i danni che tali scritti potrebbero arrecare a persone, cose o aziende, direttamente o indirettamente. – Comunicati-Stampa.net non effettua controlli sulla veridicità delle informazioni pubblicate dalle aziende nei loro comunicati, fatto salvo un controllo sulla forma della pubblicazione, motivo per cui richiede di poter esercitare un diritto di approvazione. La procedura non andrà quindi ad approvare quanto contenuto nel testo del comunicato, ma solo la forma della pubblicazione in modo che sia conforme a quanto richiesto dal sistema di pubblicazione. Tutto quanto può rientrare a far parte del contenuto del comunicato, sarà quindi sotto la responsabilità di coloro che hanno ottenuto l’accredito stampa, ovvero coloro che appariranno come autori del testo e titolari dell’account.

4. PUBBLICAZIONE

– Comunicati-Stampa.net non garantisce la pubblicazione di tutti i comunicati proposti dagli utenti iscritti; per motivi insindacabili potrebbe decidere di rimuovere un comunicato o di non pubblicarlo. Tale azione avverrà comunque solo nel caso che la redazione lo ritengà inevitabile (per cause ritenute valide). Gli autori saranno avvertiti di tale decisione via email, un messaggio comunicherà quando un comunicato non è stato pubblicato. Le motivazioni più frequenti della mancata pubblicazione sono disponibili in questo documento. – Modalità di pubblicazione. Saranno presi in esame solamente i testi e comunicati stampa pubblicati in modo autonomo dalla apposita area privata che l’utente riceve in gestione dopo che ha richiesto un account gratuito. Saranno invece immediatamente cestinati tutti i testi ricevuti via email. L’effettiva pubblicazione online avviene solo dopo che la redazione avrà verificato che il testo sia rispondente ai requisiti tecnici ed in linea con il regolamento del servizio. Tale pubblicazione avviene “in blocchi”, ovvero in vari momenti della giornata lavorativa l’azienda effettua un controllo sul materiale arrivato e nel caso vi siano un numero minimo di comunicati utili procederà alla revisione ed alla messa online dei testi. Per tale motivo la redazione non garantisce la tempestività della pubblicazione dei nuovi testi ricevuti. Consigliamo quindi di non pubblicare una notizia “in scadenza”, ma di anticipare almeno di qualche giorno sull’eventuale data di inizio evento. – I testi da pubblicare dovranno comunicare una notizia. Saranno rimossi tutti i testi volti solamente a descrivere e promuovere servizi commerciali. Non saranno inoltre pubblicati testi troppo brevi, testi non curati o scritti in chiara frettolosità. Non saranno pubblicati comunicati ridondanti, ovvero trattanti notizie già pubblicate. Non saranno pubblicati comunicati giudicati di scarso interesse per i lettori ( elenco completo delle cause di non pubblicazione). Il servizio è rivolto principalmente al settore informatico, pur non essendo ad esso riservato, come tendenza si potrebbe avere quella di privilegiare la visibilità di comunicati trattanti argomenti inerenti al mondo informatico. La pubblicazione avviene comunque ad insindacabile giudizio della redazione. Sono inoltre accettati anche articoli che saranno trattati in modo diverso dalle notizie e pubblicati in diverse modalità. Un articolo per essere considerato pubblicabile dovrà essere di una certa consistenza e mostrarsi di un certo interesse. Non sono accettati anche in questo caso testi puramente promozionali. La pubblicazione avviene comunque ad insindacabile giudizio della redazione. – Eventuali interventi sui testi da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto, qualora lo ritenga necessario o utile, di poter intervenire sui testi per effettuare correzioni su eventuali errori ortografici o di forma e per migliorare la leggibilità di titoli e testi. Di tali modifiche non viene data comunicazione. Dovrà essere l’utente di propria iniziativa a rileggere il testo al momento che viene data conferma di pubblicazione e richiedere eventuali ulteriori interventi tramite gli appositi mezzi messi a disposizione dal servizio. – Le schede di tutti gli utenti (aziende, professionisti o privati che siano) iscritti al servizio saranno pubbliche, quindi i dati che scegliete di pubblicare nelle schede saranno liberamente visibili ed accessibili dal Web. anche per tale motivo, le schede dovranno quindi essere compilate con cura. Potrebbero essere rimosse (quindi inibito l’accesso al servizio) le schede incomplete, riportanti dati inesatti, le schede riportanti testi inappropriati. La redazione, qualora ne sia in grado e qualora si accorga di alcune inesattezze e/o errori di compilazione, potrebbe decidere di intervenire sulla compilazione della scheda per migliorarne l’immagine e quindi migliorare la completezza e la correttezza del servizio. Tali schede saranno allegate ad ogni comunicato che pubblicherete tramite il ns. servizio, con lo scopo di fornire informazioni utili sull’autore. I dati che sono resi pubblici sono chiaramente indicati nel modulo di registrazione e nel modulo per la modifica dei dati. Email, indirizzo e numero di telefono non saranno pubblicati. La mancanza o la non correttezza dei dati fondamentali, anche se modificati dopo l’ottenimento dell’accredito stampa, porterà alla congelazione delle pubblicazioni. – La homepage ed altri eventuali spazi “in primo piano” non rappresentano un passaggio obbligatorio per tutti i testi pubblicati. Tali spazi potrebbero difatti essere pianificati con notizie ritenute di maggiore interesse generale (o per qualsiasi altro motivo) selezionate dalla redazione o dalla proprietà del sito stesso.

5. RIMOZIONE

– Gli account rimasti inutilizzati, soprattutto quelli che risultano mai utilizzati, potrebbero essere rimossi dopo 6 mesi di inattività. – I comunicati pubblicati andranno poi a comporre un archivio storico pubblico. Tali comunicati non saranno rimossi, nemmeno su richiesta se tale richiesta non sarà accompagnata da validi motivi. Se invece ritenete opportuno richiedere la rimozione di un comunicato, anche se appena pubblicato, inviatene richiesta tramite l’apposito tool presente all’interno dell’amministrazione privata, accompagnando tale richiesta da una valida motivazione, indicando inoltre in modo preciso il titolo del comunicato. Stessa procedura è da seguire per le richieste di modifiche per i testi già pubblicati online. Per entrambe le tipologie di intervento la redazione non garantisce tempi veloci. – Potete richiedere la rimozione di un account (servizio di pubblicazione, scheda pubblica, iscrizione al bollettino via email compresi) semplicemente inviando una richiesta via email a info[at]comunicati-stampa.net. Tale richiesta dovrà pervenire dall’indirizzo iscritto al servizio. Richieste di rimozione che avranno come mittente un indirizzo email diverso da quello iscritto al servizio non saranno prese in considerazione. La rimozione di un account non comporta l’automatica rimozione dei comunicati stampa inviati in passato e collegati a tale account. Tali vecchi comunicati resteranno difatti disponibili in archivio ma non riporteranno più la scheda azienda allegata, ma una semplice citazione dell’autore. Per rimuovere anche i vecchi comunicati dovrete farne singola richiesta per ognuno come indicato al punto precedente di questo regolamento. – Il servizio di ricezione del bollettino informativo via email è parte integrante del servizio. Qualora richiediate la rimozione dell’iscrizione alla newsletter relativa, sarà automaticamente rimosso l’intero account, compresa quindi la possibilità di pubblicare nuovi comunicati in futuro.

6. ABUSI

– Qualsiasi tipo di abuso potrebbe portare alla sospensione o rimozione dell’account anche senza nessun preavviso. In casi più gravi l’abuso potrebbe essere segnalato anche alle autorità competenti. Tra le varie tipologie di abuso segnaliamo (non rappresenta un elenco completo degli abusi): – Invii multipli di comunicati stampa identici (ovvero che comunicano la stessa identica notizia) sono vietati e considerati un abuso del servizio in quanto andrebbero a togliere spazi e visibilità a coloro che utilizzano regolarmente il servizio. – L’invio di comunicati stampa “a raffica” è considerato un abuso del servizio. Nonostante non esista un limite sul numero massimo di comunicati da poter pubblicare, non è possibile inviare più di due comunicati stampa al giorno per lo stesso utente. La ricezione di vari comunicati stampa pubblicati dallo stesso utente andrebbero difatti a “monopolizzare” la vetrina delle “ultime notizie” presente ad esempio in homepage, togliendo così spazio agli altri utenti e rendendo meno varia ed interessante l’informazione fornita ai lettori. – Non è permessa la creazione di account multipli per un singolo utente. – Non sono accettati contenuti che fanno riferimento a siti pornografici di nessun tipo. Inserimento in modo nascosto di testi e/o links volti a promuovere materiale vietato ai minori porteranno al blocco dall’account. – Ogni attività svolta con scopi diversi da quello originario del servizio (come ad esempio sfruttare gli spazi per i links per cercare di avere benefici per attività SEO) potrebbero portare alla chiusura dell’account. – La modifica in modo non corretto o incompleto dei dati aziendali e/o personali porterà alla congelazione delle pubblicazioni o alla rimozione dell’account in casi più estremi. – In caso di contestazione da parte di terzi riguardante testi, o parte di essi, da voi pubblicati, opereremo come segue: vi avvertiremo di aver ricevuto una contestazione che vi riguarda, inoltrandovi la richiesta pervenutaci. Avvertiremo colui che ha contestato che voi siete gli autori del testo e gli unici responsabili. Dopodiche’ renderemo invisibile l’intero comunicato fino ad accordo raggiunto tra le parti (voi e chi contesta). Il testo sara’ poi reso di nuovo visibile solo se entrambe le figure si mostreranno in accordo inviandoci una delibera scritta (basta via email).

7. ACCETTAZIONE

– La registrazione al servizio rende automaticamente accettati tutti i punti (1, 2, 3, 4, 5, 6 e 7) esposti in questo regolamento. – Ogni modifica di questo regolamento sarà comunicata, in modo non esclusivo, tramite l’apposita newsletter informativa alla quale tutti gli utenti sono automaticamente iscritti alla sottoscrizione del servizio.
Pisa, 11 Marzo 2008