TURISMO

Aquatis, un’oasi a Losanna con un messaggio per tutto il mondo

November 13 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Non solo un percorso immersivo adatto ad ogni età, l’Acquarium - Vivarium d’acqua dolce più grande in Europa ha un progetto ancora più ambizioso: informare, testimoniare e sensibilizzare il proprio pubblico verso la protezione dell’ambiente.

Novembre 2019 – AQUATIS intriga e coinvolge. Il suo scopo è intrattenere ma, ad uno sguardo più approfondito, è facile comprendere che il progetto non si limita qui, bensì vuole portare i suoi visitatori a conoscere meglio il pianeta, le sue origini e l’impatto che l’umanità ha avuto su di esso nel corso di epoche differenti.
È così che l’Aquarium Vivarium di Losanna è stato pensato sin dalle sue origini: come luogo affascinante ma anche di scienza e pedagogico. Un luogo di condivisione accessibile a tutti che favorisce l’interazione tra ricercatori e pubblico finale. Un impegno civico che stende un sapiente resoconto dell’impatto umano sul pianeta, lanciando un allarme sulle future urgenze.
Con questi propositi, la Fondazione AQUATIS, un ente indipendente riconosciuto di utilità pubblica, ha fondato le proprie ambizioni sulla creazione e lo sviluppo dell’Aquarium Vivarium. La Fondazione sostiene progetti, tra i quali esposizioni temporanee, convegni e attività didattiche, si propone di rafforzare i legami tra comunità scientifica e pubblico, e programmi scolastici. Aquatis sviluppa collaborazioni con organizzazioni non governative, università, centri di ricerca.
Fin dall’inizio del percorso di visita, il visitatore oltrepassa l’unità spazio temporale, interrogandosi sull’impatto dei processi industriali e della globalizzazione e si trova di fronte a sfide etiche ambientali e sociali. Ogni spazio di visita contiene un messaggio volto a tutelare e proteggere gli ecosistemi d’acqua dolce.
Tutte le installazioni sono immersive e innovative ma soprattutto ricche di significato. La scenografia non ha solo un obiettivo teatrale ma è soprattutto pensata per il benessere e il comfort degli animali, garantendo ottimali condizioni di vita in cattività a tutte le specie presenti. AQUATIS accoglie specie che ha la missione di proteggere e far conoscere. In particolare, due programmi di salvaguardia riguardanti il coccodrillo dell'Africa occidentale e il Crotalo di Mangshan e quasi tutti gli animali terrestri rientrano nella lista rossa o figurano in un programma di salvaguardia. Gli animali sono custoditi e salvaguardati secondo i codici etici della European Association of Zoos and Aquariums.
AQUATIS
Unico nel suo genere in Svizzera e in Europa, AQUATIS è anche il più grande Aquarium-Vivarium d’acqua dolce d’Europa. Viaggio eccezionale attraverso gli habitat d’acqua dolce più affascinanti del pianeta e, al contempo, prima destinazione culturale e turistica della Svizzera dedicata agli ecosistemi e allo sviluppo sostenibile, AQUATIS appartiene a una nuova generazione di strutture. Quasi due milioni di litri d’acqua dolce, 20 diversi ecosistemi, 46 acquari/rettilari/terrari, 100 rettili/anfibi e 10mila pesci rappresentativi dei 5 continenti offrono ai visitatori un percorso di grande ricchezza e varietà, sui due piani dell’edificio. Grazie alle tecnologie digitali, come le proiezioni a grandezza reale, il percorso di visita, con i suoi rettili, anfibi e pesci, si popola anche di animali virtuali. AQUATIS utilizza le migliore tecniche di divulgazione scientifica attraverso un allestimento spettacolare che mette in scena i 5 continenti. Anello di congiunzione tra scienza, natura e pubblico, AQUATIS è anche un forum dove studiosi, neofiti, appassionati e semplici curiosi potranno incontrarsi. Un luogo unico dove dar vita agli scambi e ai dibattiti indispensabili a una presa di coscienza generale delle problematiche affrontate e della reale necessità di salvaguardare l’acqua dolce.


Contatti Stampa
Italia
Serena Novero c/o Global Tourist
+39 011 4546557
serena@globaltourist.it





Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere