SALUTE e MEDICINA

Attività della lattoferrina bovina sull'infezione da virus influenzale

March 9 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Una proteina multifunzionale, nuova frontiera nella stimolazione del sistema immunitario contro numerose patologie.

L'influenza è una malattia respiratoria acuta che costituisce un rilevante problema di sanità pubblica a causa della sua ubiquità, contagiosità e per la variabilità antigenica del virus che ne è responsabile. La vaccinazione costituisce la principale misura di prevenzione dell'infezione ma la sua efficacia varia tra il 50% e l'80% a causa delle rapide mutazioni del virus. La terapia antivirale specifica per l'influenza non è in grado di bloccare completamente l'infezione e può avere effetti collaterali di tipo neurologico o indurre lo sviluppo di ceppi virali mutanti resistenti. Vi è quindi la necessità di individuare nuovi farmaci antivirali che siano in grado di bloccare l'infezione senza causare reazioni avverse.

È noto che i bambini allattati al seno contraggono infezioni respiratorie in misura significativamente minore rispetto ai bambini allattati con latte artificiale. È stato dimostrato che l'attività protettiva del latte umano, per lungo tempo attribuita esclusivamente alla presenza di IgA secretorie, è mediata anche da altri componenti proteici, quali ad esempio la lattoferrina. La lattoferrina è una glicoproteina di circa 80 kDa appartenente alla famiglia delle transferrine dotata di attività immunomodulatoria e antimicrobica.

Sebbene l'effetto antivirale della lattoferrina sia noto da numerosi anni, il meccanismo d'azione non è stato ancora completamente delucidato. In questa ricerca abbiamo analizzato l'effetto della lattoferrina bovina sull'infezione da virus influenzale di tipo A in vitro. I risultati ottenuti hanno mostrato che, nel nostro sistema sperimentale, l'infezione virale induce la morte cellulare per apoptosi e che il trattamento con lattoferrina è in grado di prevenire tale processo. In particolare i nostri studi hanno dimostrato che il trattamento con lattoferrina inibisce l'attivazione della caspasi 3 da parte del virus bloccando il trasporto della ribonucleoproteina virale dal nucleo al citoplasma. Il risultato finale è una significativa riduzione della morfogenesi virale. I nostri risultati, dimostrando che la lattoferrina può svolgere la sua azione antimicrobica agendo direttamente sulla cellula infetta, aggiungono nuove informazioni sul meccanismo della sua attività antivirale.



Licenza di distribuzione:
Gentilin Maria Cristina
Titolare - ERBORISTERIA ARCOBALENO
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere