GASTRONOMIA

Frida & Meaza: MOGI Caffè annuncia il lancio sul mercato di due miscele femminili e rivoluzionarie

April 8 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Un omaggio a due grandi donne e alle loro storie: Frida Kahlo e Meaza Ashenafi

Ci sono vite che lasciano il segno e persone che lasciano esempio, coraggio e speranza. Ci sono storie che chiedono di essere raccontate con mezzi e linguaggi diversi, perché possano continuare il loro viaggio e ispirarne di nuovi. E’ così che MOGI Caffè dedica le sue nuove miscele monorigine 100% Arabica a due grandi donne e alle loro storie: Frida Kahlo e Meaza Ashenafi.
La prima, artista surrealista messicana ormai diventata icona di stile; la seconda, avvocato attivista che si è battuta per i diritti delle donne della sua Etiopia fino ad arrivare alla Commissione Economica per l’Africa delle Nazioni Unite.

Che cosa accomuna due donne tanto distanti nello spazio e nel tempo? Il coraggio, innanzitutto. Frida Kahlo nacque nel 1907 in un villaggio alle propaggini più periferiche di Città del Messico. Affetta da spina bifida; colpita da un incidente che segnò irrimediabilmente la sua vita; appassionata di politica in una società che non spalancava certo le porte alle donne e travolta da amori travagliati quanto intensi, Kahlo con la sua determinazione e il talento artistico fuori dal comune visse una vita intensa come i colori con cui la dipingeva. Allo stesso modo, in tempi e luoghi diversi, Meaza Ashenafi ha sfidato pregiudizi, ostacoli e difficoltà fondando la prima banca femminile in Etiopia (la Enat Bank) e Andenet, un’associazione di donne avvocato nata per sostenere i più deboli e fornire assistenza legale gratuita alle donne indigenti vittime di ingiustizie.

Oltre al coraggio, le storie di Kahlo e Ashenafi condividono un profondo radicamento nelle loro origini pur volendole superare: l’una nella pittura, ispirandosi al costume delle donne di Tehuantepec, simbolo della forza femminile in una società tradizionalmente matriarcale, in contrapposizione a quella del Messico del tempo; l’altra nell’attività politica, riconoscendo la propria cultura ma prendendo le distanze dalle derive discriminanti e a volte violente nella società contemporanea.

I nuovi monorigine 100% Arabica MOGI Caffè sono dedicate a loro: FRIDA, una miscela libera e rivoluzionaria di caffè coltivato sulle montagne del Chiapas dalle comunità indigene TzotzУl e TzeltИl con il progetto cooperativo Yachil Xojobal Chuichan (“Una nuova luce nel cielo”), per un caffè sostenibile e sognatore; MEAZA, una miscela coraggiosa e determinata di caffè coltivato sugli altopiani di Sidamo, nel piccolo villaggio di Wotto Na Bultuma a 2000 metri sul livello del mare. Per ricordare che “la rivoluzione è l’armonia della forma e del colore e tutto esiste, e si muove, sotto una sola legge: la vita”. (fonte e ph giornaledelcaffe.it)


Nell’aria c’è…aroma di caffè by Mogi: Miscele di qualità, selezionate nel mondo, lavorate in Italia

La storia moderna di Caffè Mogi, azienda giovane e dinamica fondata e condotta da Monica Forcella che nel 2007, insieme al fratello Gianluigi decide di aprire una torrefazione bergamasca che non fosse solo attenta a creare miscele uniche, dal sapore inconfondibile, confezionate in scatole dall'iconico design ma che fosse anche in grado di far sognare per riuscire a dare corpo al motto "il bello che è anche buono".
Nasce così l'iconica "Blue" una miscela di pregiati caffè provenienti da Centro-Sud America e Africa che presentano caratteristiche organolettiche uniche nel loro genere; ma l'impegno non finisce qui, infatti i caffè acquistati spesso sono presidi Slow Food ovvero rientrano in progetti di filiera studiati per favorire la biodiversità, l'agricoltura biodinamica, solidale e rispettosa anche delle economie locali.

Nel corso degli anni l'offerta di miscele e caffè mono-origine si amplia comprendendo "Quintessenza", una selezione di caffè Arabica eccelsi al punto tale da meritarsi una confezione di fiori di ciliegio pop-up disegnata ad hoc. Questo senza dimenticarsi l’introduzione delle miscele organiche.

Una realtà che è per sua mission attenta alla sostenibilità ambientale e alle persone e, in pochissimo tempo, è riuscita ad affermarsi sul mercato.

L'ampliarsi dell'offerta commerciale è sempre stata bilanciata da un uguale impegno in campo artistico e culturale poiché il primo è specchio del secondo. Supporta così numerosi premi di letteratura e case editrici indipendenti, di arte, di mostre, di installazioni site-specific, di Fondazioni.

E lo fa con un occhio tutto femminile, adoperandosi al contempo per collaborare con TEDxWomen, nella promozione delle eccellenze al femminile, lanciando anche sul mercato il pregiato caffè "Lady Blue" a filiera tutta rosa: dalla raccolta alla tazzina infatti coloro che operano in questo progetto unico nel suo genere, sono tutte donne, unite da un filo che collega Centro-America a Italia senza interruzione di continuità. Nel corso del decennio MOGI Caffè si specializza nel mercato di lusso ed alta gamma lavorando con i grandi nomi della moda, dello yachting, dell'automobilismo, del design, dell'ospitalità e venendo scelta da chef stellati sia in Italia che all'estero.

MOGI è dunque sempre alla ricerca di "quel certo non so che" che davvero fa la differenza. Quando si ha a che fare con clienti importanti fa parte della ricetta segreta di casa MOGI, miscelare il top di gamma con qualcosa di estremamente artigianale e semplice, con il preciso fine di produrre un filtro alchemico di lusso italiano, reale, creativo che rende ogni prodotto inimitabile.



Licenza di distribuzione:
Mariella Belloni
Vicecaporedattore - Marketing Journal
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere