GASTRONOMIA

Iniziativa bipartisan per aiutare i liquori italiani

November 21 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Accise ridotte e abolizione del contrassegno per contrastare i dazi di Trump

Partiti di maggioranza ed opposizione hanno presentato emendamenti alla Legge di Bilancio per aiutare i produttori di aperitivi, liquori e altre tradizionali bevande alcoliche, che rappresentano una delle eccellenze del ‘saper fare’ italiano nel mondo.

In particolare, si tratta di due emendamenti: il primo inteso a ridurre le accise del 2% su spiriti e prodotti alcolici intermedi e il secondo rivolto ad eliminare il contrassegno di stato sulle stesse categorie.

L’ammontare complessivo è pari a circa 20 milioni di euro (rispettivamente: 13 milioni di decremento per l’accisa e 7 milioni per il contrassegno di stato) che aiuterebbero le aziende a far fronte - anche se solo in parte - ad una misura iniqua e ingiustificata come i dazi USA.

Federvini ha infatti calcolato che - prendendo come punto di riferimento il dato a valore delle esportazioni in USA nel 2018 - l’impatto stimato dei dazi sui liquori e cordiali italiani è pari a quantomeno 40 milioni di dollari all’anno.

“Stiamo parlando di un’iniziativa importante con un impatto sia sostanziale sia emotivo per centinaia di aziende che consentirebbe a tutti noi di guardare con più ottimismo al futuro del comparto” ha dichiarato Micaela Pallini, Presidente Gruppo Spiriti di Federvini “ad un mese –dall’entrata in vigore dei dazi - continua Micaela Pallini - oltre ad un calo delle vendite registriamo
l’aggravio di costi derivanti dalle quote di mercato che i produttori italiani stanno perdendo sul mercato USA a tutto vantaggio di altri operatori (statunitensi e non) che hanno modo di commercializzare i loro prodotti “Italian sounding” liberamente, dal limoncello del New Hampshire agli amari di Washington D.C. al fernet della California”.

Licenza di distribuzione:
Mariella Belloni
Vicecaporedattore - Marketing Journal
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere