GASTRONOMIA

“L’Europa firma i prodotti dei suoi territori”

November 13 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

L’ insalata di Lusia IGP protagonista della campagna europea

Proseguono le attività della campagna europea di comunicazione e promozione della frutta e della verdura DOP e IGP. Il progetto, accompagnato dal messaggio “L’Europa Firma i prodotti dei suoi territori”, ha l’obiettivo nel corso dei tre anni di promuovere e valorizzare i prodotti di frutta e verdura DOP e IGP, mettendo in risalto l’importanza dei marchi europei di qualità, che garantiscono origine, tracciabilità ed eccellenza dei prodotti.

A partire dal mese di ottobre, le attività della campagna – sviluppate sulla base della stagionalità dei prodotti – vede protagonista l’Insalata di Lusia IGP, l’unica varietà di lattuga in Europa a fregiarsi del marchio di qualità di Indicazione Geografica Tipica.

L’Insalata di Lusia IGP, che si distingue nelle due varietà Cappuccia (o Capitata) e Crispa (o Gentile), si presenta con una foglia compatta e ondulata e dal verde medio brillante nella varietà Cappuccia e con una foglia bollosa dal colore verde chiaro brillante e il caratteristico contorno frastagliato nella varietà Gentile. È caratterizzata dal tipico gusto fresco e croccante ed è uno dei contorni più amati dagli italiani sposandosi alla perfezione sia con secondi di carne che con piatti di pesce. È ideale se consumata cruda e condita, così da mantenere intatte tutte le sue proprietà benefiche e il carico di sali minerali, potassio e calcio e la sua sapidità. Le proprietà e l’eccellenza dell’Insalata di Lusia IGP sono legate a doppio filo alla sua terra di origine: un legame che dal 2009 è tutelato a livello europeo dal marchio di qualità IGP che garantisce l’origine, l’unicità e l’alta qualità di questa varietà di lattuga, unica in Europa ad essere contraddistinta dal marchio. Infatti, come da disciplinare, la zona di produzione in cui è ammessa la coltivazione dell’Insalata di Lusia IGP è circoscritta a parte del territorio delle province di Rovigo e Padova.
Questa zona di produzione è caratterizzata da terreni sciolti e di medio impasto con una “tessitura” grossolana e da una buona permeabilità che favorisce lo sgrondo dell’acqua piovana; queste due caratteristiche permettono un’ottimale lavorazione in ogni condizione climatica. La falda superficiale di Lusia, trovandosi ad un metro di profondità ed essendo mantenuta costantemente irrigata, grazie ad un sistema di canali artificiali, permette la disponibilità di acqua durante tutto l’anno; ciò consente la presenza del prodotto in tutte le stagioni. Inoltre i sali minerali dell’acqua presente nel terreno, conferiscono al prodotto una sapidità particolare tale da renderne possibile il consumo senza alcuna aggiunta di sale.

Molte le iniziative di promozione previste dalla campagna europea per informare e sensibilizzare i consumatori sulle qualità e le caratteristiche dell’Insalata di Lusia IGP. In particolare, dal 15 al 30 novembre sono state organizzate delle attività dedicate al prodotto presso i punti vendita Unes.

Insieme all’Insalata di Lusia IGP, i prodotti protagonisti per l’Italia della campagna di comunicazione sono l’asparago Verde d’Altedo IGP, la ciliegia di Vignola IGP, Pesca e la Nettarina di Romagna, la Pera dell’Emilia Romagna IGP, il Radicchio Rosso di Treviso IGP e Variegato di Castelfranco IGP e il Radicchio di Chioggia IGP.

La campagna è finanziata dall’Unione Europea e per la parte italiana dai Consorzi della Pera dell’Emilia-Romagna (capo fila del progetto), dell’Asparago Verde d’Altedo IGP, della Ciliegia di Vignola IGP, della Pesca e la Nettarina di Romagna IGP, dell’Insalata di Lusia IGP, del Radicchio Rosso di Treviso IGP e Variegato di Castelfranco IGP e del Radicchio di Chioggia IGP.

Licenza di distribuzione:
Mariella Belloni
Vicecaporedattore - Marketing Journal
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere