SALUTE e MEDICINA

LA CRIOLIPOLISI - Realta' o Illusione?

March 19 /2012
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

La Criolipolisi è una recente Tecnologia nata solo e specificamente per ridurre le zone di Adiposità localizzata, ma siamo sicuri che funziona davvero?

L'azione della criolipolisi agisce solo nelle zone dove è presente adiposità localizzata la quale viene trattata, attraverso un pocesso di "refrigerazione" indotto da un freddo intenso che si protrae dai 30 ai 60 minuti. Grazie ad un applicatore non necessariamente con aspirazione vacuum, la Criolipolisi copre una o piu' zone di tessuto adiposo e le porta a bassissime temperature vicino allo zero termico, il freddo intenso porta le cellule adipocite ad una ritrazione naturale ed in vaste aree al congelamento localizzato ottenendo la ritrazione e distruzione delle cellule adipose inducendo l'apoptosi (vedi Wikipedia), con questo processo di morte cellulare programmata, il grasso viene riassorbito nei successivi novanta giorni dal sistema linfatico attraverso una lipolisi indotta e di conseguenza alla liberazione lipidica. A circa 15 giorni frammenti adipocitari vengono asportati anche per fagocitosi e smaltiti gradualmente e naturalmente. Il metodo con criolipolisi non danneggia la pelle ed i tessuti circostanti, non causa nessun tipo di danno, non causa problemi derivanti dal riassorbimento del grasso, come accade con altre metodiche invasive effettuate con cannule ed anestesia, alcuni leggeri effetti collaterali possono includere temporanee ecchimosi, formicolio, intorpidimento della sensibilità o crampi, la pelle in alcuni casi può rimanere arrossata per alcune ore. In commercio esistono già altri prodotti e tecnologie che basano la loro attività e resa sull’effetto caldo-freddo. Il freddo si sta rivelando utilissimo non solo in campo estetico, ma anche in altre metodiche di intervento più ampie ed è in fase di continuo approfondimento. I risultati della Criolipolisi non sono visibili subito, a parte una leggera sensazione di ritrazione tissutale, ma dopo circa 30/60 giorni si riesce a rilevare una riduzione locale di circa il 20% a seduta. Pochi giorni dopo il trattamento, circa 2/4, si avverte una leggera infiammazione tissutale interna all’area trattata ma senza causare edema. A quanto parrebbe il tessuto adiposo non si riformerà nella zona come avviene in maniera consolidata con altre metodiche di intervento, su questo e sulle controindicazioni onestamente siamo ancora in fase di maggiore approfondimento come è nostro costume e ci prefiggiamo di appprofondire ulteriormente l'argomento, stiamo modificando alcune tecnologie e ne stiamo sviluppando delle altre in attesa di conoscere quella dove potremo apporre il nostro marchio Medicalsalus e dove potrete stare certi di avere la migliore a disposizione in rapporto alla qualità/resa ed al prezzo come facciamo con tutte le tecnologie da noi proposte. Ad oggi stiamo lavorando e confrontando i progetti piu' interessanti con alcuni produttori italiani e non appena avremo superato e dissolto ogni dubbio, verrà anche da noi proposta sul mercato, ma consigliamo di non avere fretta, ci sono ancora alcuni aspetti poco chiari che ci riserviamo di approfondire e analizzare. Una cosa e' comunque sicura, che le nostre apparecchiature a Cavitazione ed a Supercavitazione rimangono ancora le migliori tecniche d'intervento per ottenere in maniera più naturale, graduale la riduzione di adiposità localizzata indipendentemente da quanto viene detto e scritto da soggetti che poco hanno compreso del fenomeno Cavitazione. Tornando alla Criolipolisi il principale vantaggio di questa metodica risulta essere quello di non richiedere operatore e di vendere le sedute molto care. Tra non molto tempo operatori ed utenti si renderanno conto delle differenze di resa tra le varie Tecnologie proposte considerando che un singolo trattamento puo' arrivare a costare sino a 800 euro; consigliamo inoltre di imparare a scegliere gli operatori che dispongono di buone tecnologie, non sara' sufficiente chiamarla criolipolisi ma sara' necessario riconoscere la qualita' del lavoro che sviluppa il singolo marchio, in questo modo eviterete di buttare soldi a vanvera come accade spesso.

Link:

Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere