SOCIETA

Seduzione: il 19% degli italiani trova difficoltà a relazionarsi con l’altro sesso

January 24 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Il 19% degli italiani asserisce di avere “difficoltà nel relazionarsi con l'altro sesso” dal punto di vista sessuale, ma non solo...

Il 19% degli italiani (su un Panel di 500 intervistati dai 18 ai 45 anni, equamente suddiviso tra uomini e donne, intervistato con metodo Cawi a giugno 2017) asserisce di avere “difficoltà nel relazionarsi con l’altro sesso” dal punto di vista sessuale, ma non solo.

Una difficoltà maggiore tra gli uomini che sono il 10% in più delle donne. Ed i dati non differiscono di molto nel caso degli omosessuali. Addirittura il 6% afferma di aver avuto il primo rapporto completo solo dopo i 25 anni, ma ci sono casi che oltrepassano i 40. Tra le motivazioni di tali difficoltà, gli interessati indicano in gran parte la “timidezza”, “esperienze negative” nel proprio passato, ma anche la “difficoltà di comprendere” le dinamiche del sesso opposto.

Sono i dati emersi dalla rilevazione promossa da Seduzionefficace, la community guidata da Mauro D’Andrea che riunisce oltre 15.000 iscritti e raggiunge oltre 70.000 lettori. E sono dati che fotografano un disagio reale, al quale seduzionefficace cerca di dare risposte, con corsi online ma anche dando la possibilità agli iscritti di confrontarsi, conoscersi, condividere le proprie incertezze ma anche i propri successi.

“Non è raro che chi cerca corsi di “seduzione” venga visto con una certa sufficienza. Ma dai dati che abbiamo raccolto, appare chiaro come le difficoltà nel rapporto tra i sessi, in un’epoca apparentemente disinibita come questa, non solo esiste, ma è un problema serio e in costante peggioramento. Sopratutto gli uomini, ma anche le donne, non riescono più a costruire rapporti, a conoscersi, ad intraprendere uno scambio. Come molti autorevoli studiosi ricordano, la nostra era “social” è in realtà un epoca di solitudini, nella quale in molti hanno perso (o non avuto mai) il giusto linguaggio sociale. – ha dichiarato Mauro D’Andrea – Anche l’indebolimento dei ruoli tradizionali di genere, hanno contributo probabilmente a bloccare il dialogo. Certo, non tutti hanno problemi seri, molti frequentano la nostra community semplicemente per imparare meglio a comunicare o a fare colpo, ma il nostro lavoro ha senza dubbio anche una concreta valenza sociale. E a dire il vero, parlando con le migliaia di persone che frequentano il nostro portale, si comprende come la grande maggioranza non voglia imparare la “seduzione” per fare strage di cuori, ma semplicemente per trovare la persona giusta, per uscire dalla timidezza che lo blocca, per trovare il coraggio di proporsi. Ed i risultati sono di solito molto positivi, spesso è sufficiente avere qualche suggerimento e qualcuno che ti infonde coraggio per uscire dal bozzolo e riuscire.”



Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere