NUOVI SITI

Sibilla Appenninica – Un nuovo sito web dedicato ad una leggenda antica e al suo mistero

February 6 2017
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Lo scrittore Michele Sanvico ha annunciato il lancio di nuove pagine web dedicate alla Sibilla Appenninica e al suo affascinante mistero, ancora intatto dopo molti secoli. La leggenda, i racconti, le opere letterarie, l'enigma appassionante, le moderne ricerche.

Nel cuore dell'Italia c'è un mistero ancora irrisolto, malgrado secoli e secoli di esplorazioni. Tra l'Umbria e le Marche, nella selvaggia e pittoresca regione dei Monti Sibillini, il Monte Sibilla custodisce ancora il segreto che per molte centinaia di anni ha attirato cavalieri, nobili, artisti e scienziati fin sulla cima di quel sinistro monte coronato, e fino all'imbocco della caverna oscura che costituiva l'ingresso al regno sotterraneo della Sibilla Appenninica, celebrata in molte opere letterarie e nella musica di Richard Wagner.

C'era bisogno di un nuovo sito dedicato ad un'antica leggenda italiana? Certamente sì. La Sibilla Appenninica, infatti, non è semplicemente una mera leggenda locale: essa è parte della storia della cultura europea, a partire dal quindicesimo secolo e fino al mondo contemporaneo, con legami che risalgono fino all'antichita classica. È un mito che ha affascinato letterati, avventurieri e cacciatori di tesori per molti secoli, compresi quegli uomini che, solamente pochi anni fa, hanno condotto ricerche geognostiche sulla cima del Monte Sibilla con apparecchiature ultramoderne, i georadar. Inoltre, il racconto della Sibilla si muove in un meraviglioso scenario italiano, il massiccio dei Monti Sibillini: un luogo che ben vale un viaggio e una visita, con panorami naturalistici mozzafiato, all'interno dei quali le leggende sembrano presentare radici antiche come le montagne stesse.

«Volevo raccogliere tutta l'informazione disponibile sulla Sibilla Appenninica in un singolo spazio web», ha dichiarato lo scrittore Michele Sanvico. «Nessun altro sito fornisce una serie così completa di informazioni sulla leggenda della Sibilla, comprese alcune immagini tratte dai manoscritti medievali nei quali si fa menzione per la prima volta degli Appennini in relazione al mito della Sibilla. Volevo anche mostrare tutta la potente bellezza di questa porzione dell'Italia, che già avevo descritto nel mio romanzo “L'Undicesima Sibilla”: una regione dove la magia delle leggende e l'incredibile fascino di una natura pittoresca e selvaggia convivono assieme sin dall'inizio dei tempi».

Il nuovo sito web pone anche in evidenza la connessione tra le sinistre tradizioni sulla Sibilla e la medesima zona dei Monti Sibillini, con le sue vette vertiginose che sembrano sfidare le divinità del cielo e, dall'altro lato, la potenza sotterranea dei terremoti che risuonano nel sottosuolo, voce inquieta di dèi nascosti nella terra. La Sibilla Appenninica è dunque una leggenda che innalza ancora il proprio richiamo nei confronti dell'uomo contemporaneo: un sogno che può essere esperimentato da chiunque voglia recarsi in queste zone per visitare questa porzione meno conosciuta, ma immensamente affascinante, della terra d'Italia.

Per ulteriori informazioni, visitate il nuovo sito dedicato al mistero del Monte Sibilla (http://www.italianwriter.it/TheApennineSibyl/TheApennineSibyl.asp) e la pagina del romanzo “L'Undicesima Sibilla” (http://www.italianwriter.it/book_UndicesimaSibilla.asp).



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere