AZIENDALI

Visa SpA Cancella partecipazione alla Fiera Middle East Energy per non alimentare il #coronavirus

February 13 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Visa SpA, azienda leader italiana nella produzione di gruppi elettrogeni, presente nel mercato da 60 anni e annoverata tra gli espositori storici della MEE, è stata la prima ad annunciare il ritiro della propria partecipazione. Con un breve comunicato ufficiale, ha reso note le ragioni della difficile e sofferta decisione: “Considerando l'incertezza legata al propagarsi del Coronavirus, recentemente dichiarata un'emergenza globale dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, e al fine di garantire il benessere dei nostri invitati, dipendenti, clienti e dei nostri partner, Visa SpA ha preso la difficile decisione di ritirare la propria partecipazione dalla Fiera Middle East Energy Dubai 2020.

Anche il settore fieristico sta cominciando a subire i primi contraccolpi dovuti ai dati sulla diffusione del Coronavirus. In questi giorni convulsi a farla da padrone sembra essere l’incertezza e la paura per un’emergenza divenuta ormai globale.
Dal 3 al 5 marzo a Dubai si terrà la fiera MME Dubai 2020, uno degli eventi più importanti a livello internazionale dedicati all’energia, l’evento precedentemente noto come Middle East Electricity.
Visa SpA, azienda leader italiana nella produzione di gruppi elettrogeni, presente nel mercato da 60 anni e annoverata tra gli espositori storici della MEE, è stata la prima ad annunciare il ritiro della propria partecipazione. Con un breve comunicato ufficiale, ha reso note le ragioni della difficile e sofferta decisione:
“Considerando l'incertezza legata al propagarsi del Coronavirus, recentemente dichiarata un'emergenza globale dall'Organizzazione Mondiale della Sanità, e al fine di garantire il benessere dei nostri invitati, dipendenti, clienti e dei nostri partner, Visa SpA ha preso la difficile decisione di ritirare la propria partecipazione dalla Fiera Middle East Energy Dubai 2020.
Abbiamo valutato ogni possibile opzione prima di arrivare a questa conclusione. Sfortunatamente la rapida diffusione del nuovo Coronavirus ha radicalmente modificato la situazione”.
Circostanze simili si stanno verificando in molti settori, a cominciare dalla MWC, la più importante fiera al mondo sulla telefonia mobile, dove l’associazione organizzatrice GSMA, ha più volte rassicurato in merito alle misure sanitarie messe in campo per fronteggiare i rischi del contagio. Rassicurazioni che non sono bastate a tranquillizzare una serie di aziende tra le quali LG, Ericsson e Amazon, che hanno annunciato la propria assenza.
Innegabili le preoccupazioni di tutto il comparto, dai produttori agli espositori agli stessi organizzatori per le ripercussioni circa l’affluenza agli appuntamenti fieristici. Resteremo in attesa di conoscere come evolverà la situazione e soprattutto speranzosi che il virus possa essere presto sconfitto, adottando tutte le misure di prevenzione indicate dalle organizzazioni sanitarie.



Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere