SOCIETA

A Cagliari i Diritti Umani sono l'augurio per il 2019

January 10 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

In realtà si sbaglia se si guarda lontano da noi, dalla nostra città, perfino dal nostro quartiere, se pensiamo che i Diritti Umani non si applichino.


Per le strade del quartiere CEP, nella serata di lunedì 7 gennaio a Cagliari, volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology, hanno distribuito decine di libretti informativi relativi ai 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani. L'interesse dei cittadini ha accompagnato i volontari nell'attività svolta.
La descrizione che è sempre stata fatta di questo documento ha portato troppo spesso le persone a pensare che questo codice sia stato scritto solamente per paesi del terzo mondo, quasi come se non esistesse la schiavitù a Cagliari, quasi come se fosse garantito a tutti un tetto e cibo, quasi come se la libertà di movimento fosse davvero garantita.
In realtà si sbaglia se si guarda lontano da noi, dalla nostra città, perfino dal nostro quartiere, se pensiamo che i Diritti Umani non si applichino. “I diritti umani devono essere resi una realtà non un sogno idealistico” disse il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard. Questo parte dalla conoscenza del documento, passa per la volontà delle persone e per la loro disponibilità a far si che tutti possano beneficiare di quanto sia valido. Inizia proprio nei nostri quartieri e dai singoli cittadini. Sono così naturali che nessuno si è preso la briga di farli divenire leggi ed è proprio per questo che solo un appello al singolo individuo, può fare in modo che siano rispettati.



Licenza di distribuzione:
Ignazio Deriu
PUBBLICHE RELAZIONI - Chiesa di Scientology
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere