PRODOTTI

Airlite elimina lo human coronavirus da ogni superficie dopo soli 15 minuti

September 24 2020
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Airlite si conferma all’avanguardia nella sanificazione delle superfici architettoniche e nella purificazione dell’aria. Test indipendenti condotti in Cina, Italia e Regno Unito (tra i paesi più colpiti dal Coronavirus), mostrano la straordinaria capacità di eliminare in modo radicale virus e batteri da ogni superficie su cui viene applicata Airlite. I risultati indicano che le superfici dipinte con Airlite rendono inattivo con una resa superiore al 99% il ceppo virale Human Coronavirus, e questo già dopo appena 15 minuti.

“Airlite è una tecnologia brevettata in oltre 50 paesi” - afferma Antonio Cianci, Amministratore Delegato della società - “incorporata in una pittura minerale che, in modo del tutto naturale, senza l’utilizzo di sostanze chimiche o di biocidi, e grazie all’energia della luce e alla presenza di umidità nell'aria, crea una barriera di ossidanti che decompone le sostanze organiche nocive trasformandole in sostanze innocue”.

Oltre alla disattivazione di virus (tra cui, oltre lo Human Coronavirus, anche virus della famiglia H1N1 e quelli della famiglia Enterovirus EN71) e batteri, riduce gli inquinanti tossici presenti nell'aria come gli ossidi di azoto (NOx) e i pericolosi composti organici volatili (COV) tra cui anche la Formaldeide.

“In risposta alla crisi sanitaria dovuta al Covid-19” - continua Massimo Bernardoni, Direttore Ricerca e Sviluppo della società - “Airlite ha approfondito la ricerca sulla sua efficacia nell’eliminazione dei virus. Oggi Airlite, secondo gli esperti, è uno straordinario strumento di prevenzione da utilizzare in casa, in ufficio, ma anche nelle scuole e negli ospedali”.

I risultati ottenuti secondo lo standard ISO 21702 dai laboratori del Virology Research Services della University College of London, mostrano un'attività virucida di Airlite contro il coronavirus umano davvero notevole, disattivando oltre il 99% del virus già dopo appena 15 minuti. Questi risultati confermano i i valori ottenuti, in modo indipendente, dalla Università La Sapienza di Roma e dal Guangdong Detection Centre of Microbiology di Guangzhou in Cina che hanno indagato sulle qualità antivirali di Airlite su altri due ceppi virali: il sottotipo H1N1 del virus dell'influenza A e l'Enterovirus71 (EN71)

“L’elemento importante è che il modo con cui Airlite agisce contro i virus è invariante al tipo di virus” conclude Bernardoni “per cui questo indica che la pittura ha con buona probabilità una forte capacità antivirale contro tutti i ceppi di virus”.

In particolare la ricerca svolta presso l’università La Sapienza di Roma, mostra come Airlite abbatta i virus nello stesso modo in cui il sapone rende inattivi i virus. Infatti, un virus è una particella auto-assemblata in cui la parte più debole è il doppio strato lipidico (grasso). Airlite, come un sapone, dissolve la membrana grassa causando la disgregazione del virus.




Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere