LINUX e OPEN SOURCE

Red Hat aggiorna la sua offerta di management per dare spinta alle strategie di automazione del cloud ibrido delle aziende clienti

March 5 2018
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Una più stretta integrazione dell’offerta e le più recenti release di Red Hat Satellite e Red Hat CloudForms aiutano ad ottenere implementazioni cloud più rapide e a semplificare le operazioni continuative

Milano, 2 marzo 2018 – Red Hat, Inc. (NYSE: RHT), leader mondiale nella fornitura di soluzioni open source, ha presentato una serie di novità al proprio portfolio di management, tra cui le versioni più recenti di Red Hat Satellite e Red Hat CloudForms, pensate per accelerare l’implementazione di ambienti cloud basati su Red Hat, e per automatizzare e semplificare le attività di gestione continuativa delle infrastrutture.

Le infrastrutture IT diventano sempre più complesse, con sistemi diversi distribuiti su hardware fisico, ambienti virtuali, implementazioni private cloud e istanze nel cloud pubblico. La natura eterogenea dell’enterprise computing moderno richiede spesso una nuova tipologia di soluzioni di gestione, che possa migliorarne scala, velocità e stabilità, continuando però a offrire una visione chiara tra le differenti infrastrutture.

Le più recenti versioni di Red Hat Satellite e Red Hat CloudForms aiutano a soddisfare queste necessità con una maggiore integrazione con Red Hat Insights e Red Hat Ansible Tower, per un approccio automatizzato alla gestione dell’IT. Si tratta di integrazioni che intendono consentire agli utenti non solo di identificare aspetti critici di rischio, ma anche di creare piani di enterprise change e generare automaticamente playbook di Ansible per affrontare questi rischi. Le stesse integrazioni, assieme ad ulteriori innovazioni di prodotto, sono pensate per migliorare l’agilità e ridurre la complessità per i clienti che hanno adottato un cloud ibrido.

L’automazione è un componente importante della digital transformation, che permette di incrementare l’efficienza, generare valore più velocemente e risolvere problematiche legate ai workflow IT e di business. Con un’integrazione più profonda della tecnologia Ansible su tutto il proprio portfolio di management, Red Hat intende aiutare le organizzazioni ad adottare un approccio più agile e coerente alla gestione di ambienti Red Hat e infrastrutture ibride. Con l’automazione come funzionalità di base, Red Hat Satellite 6.3 e Red Hat CloudForms 4.6 possono aiutare ulteriormente le aziende ad accelerare implementazioni e aggiornamenti IT attraverso un provisioning più efficace, mantenendo superiori livelli di stabilità e performance.

“Una maggiore velocità nella scalabilità e nell’implementazione è un aspetto fondamentale della trasformazione digitale, nel corso della quale le aziende adottando tecnologie digitali emergenti per alimentare prodotti e servizi sempre più diversi tra loro”, spiega John Fitzgerald, vice president and general manager Management di Red Hat. “Questa agilità però richiede un nuovo approccio alla gestione, che parta da una base di automazione dei task a fronte di una complessità sempre superiore. Con l’annuncio di oggi, Red Hat continua ad evolvere la propria offerta di gestione sulla base delle potenti funzionalità di automazione di Ansible, aiutando così i nostri clienti ad adottare nuove tecnologie, mantenendo al tempo stesso un maggiore controllo sulle loro infrastrutture cloud ibride.”

Red Hat Satellite 6.3
Con una più profonda integrazione Ansible, Red Hat Satellite può rappresentare una fonte dinamica di inventory per raggiungere l’automazione via Red Hat Ansible Tower, e i sistemi forniti tramite Red Hat Satellite possono ora richiedere livelli superiori di automazione o comunicare il loro stato corrente alla Red Hat Ansible Tower. Queste funzionalità sono pensate per fornire maggiore flessibilità ai team IT che intendono affrontare ambienti complessi utilizzando una combinazione di automazione e systems management tradizionale.

Red Hat Satellite offre anche una maggiore integrazione con Red Hat Insights, la piattaforma Red Hat di analisi predittive. Questa maggiore integrazione fornisce nuovi widget per azioni e risk summary di Insights, che consentono alle aziende di identificare preventivamente minacce alle loro prestazioni e stabilità. Inoltre, l’integrazione permette di creare un playbook di pianificazione Insights da usare con Red Hat Ansible Engine o Red Hat Ansible Tower, consentendo alle organizzazioni di affrontare automaticamente le indicazioni di Insights.

Red Hat Satellite 6.3 ora offre una maggiore flessibilità per l’hybrid cloud con l’aggiunta del supporto a Satellite e Satellite Capsule Server su Amazon EC2. Man mano che le aziende estendono il loro workload verso il cloud pubblico, la possibilità di avere a disposizione funzionalità di systems management più coerenti e di livello enterprise su queste implementazioni è importante. I clienti di Red Hat Satellite sono ora in grado di gestire la loro infrastruttura Red Hat su Amazon EC2 con il sostegno del team globale di customer support di Red Hat.

Red Hat CloudForms 4.6
Red Hat CloudForms 4.6 migliora ulteriormente la base di automazione per il multi-cloud management già introdotta in CloudForms 4.5, compreso un supporto migliorato per un provisioning automatizzato dell’infrastruttura e la scalabilità di implementazioni di Red Hat OpenShift Container Platform e Red Hat OpenStack Platform. CloudForms 4.6 è progettato per rendere più funzionalità Ansible disponibili nativamente all’interno di CloudForms, compresa la possibilità da parte di CloudForms di eseguire playbook Ansible, assieme alla visibilità e al collegamento con risorse computazionali implementate su Ansible.

Red Hat CloudForms 4.6 introduce anche, assieme a un partner hardware, una serie di novità che permettono a CloudForms di andare oltre la gestione del cloud ibrido, ma di gestire un’infrastruttura ibrida. CloudForms ora è in grado di identificare e gestire un’infrastruttura fisica di elaborazione, oltre al virtuale e al multi-cloud, attraverso un’unica console. Questo offre agli amministratori di sistema la capacità di poter determinate la capacità on-premise e di analizzare l’impatto di eventuali modifiche all’infrastruttura sui workload e sulla gestione dell’infrastruttura di controllo.

Red Hat Consulting
Con l’obiettivo di aiutare i clienti a sfruttare al meglio i propri investimenti e a ottenere il massimo da systems management e automazione, Red Hat Consulting offre servizi e competenze per integrare in modo più veloce ed efficace nuove tecnologie sulle attività già esistenti. Dall’erogazione di servizi di formazione al supporto nella mappatura di scenari tecnologici, Red Hat Consulting aiuta le aziende a svuluppare un approccio moderno alla gestione del cloud ibrido.

Disponibilità
Red Hat Satellite 6.3 è già disponibile a tutti i clienti Red Hat Satellite con una sottoscrizione valida. Red Hat CloudForms 4.6 sarà reso disponibile presto.

Red Hat, Inc.
Red Hat è il principale fornitore al mondo di soluzioni open source, che si avvale della collaborazione delle community per offrire tecnologie cloud, Linux, middleware, storage e di virtualizzazione caratterizzate da affidabilità e prestazioni elevate. L’azienda offre inoltre servizi pluripremiati di supporto, formazione e consulenza ai suoi clienti in tutto il mondo. È il punto di riferimento di una rete di imprese, partner e community open source e contribuisce alla creazione di tecnologie innovative che offrono libero accesso a risorse utili al progresso e preparano i clienti al futuro dell’IT. Ulteriori informazioni sono disponibili su www.redhat.com.

Per ulteriori informazioni stampa:
Sandro Buti / Chiara Possenti
Axicom Italia srl
Tel 02-7526111
sandro.buti@axicom.com / chiara.possenti@axicom.com
www.axicom.com

Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere