EVENTI

Wine&Food Academy: un ricco calendario di eventi nei locali di Arte & Gusto a Parma per celebrare le tante eccellenze enogastronomiche italiane con focus sul territorio parmigiano ed emiliano

September 20 2021
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Mercoledì 29 settembre la Wine and Food Academy inaugura nei locali di Arte & Gusto, in via Emilia 87 a Parma, il suo ricco calendario di eventi della stagione autunno-inverno 2021-2022 dedicati alla cultura del cibo con un convegno dal titolo “Il vino nella “cronaca” di Fra’ Salimbene de Adam Da Parma”. Il programma celebra il meglio del made in Italy e le tante specialità enogastronomiche di Parma, tra cui il Parmigiano Reggiano e il Prosciutto di Parma - tra i patrocinatori dell'evento assieme al Comune di Parma -, e protagonisti di molte delle iniziative in programma. Il 9 ottobre ricorre inoltre l’ottavo centenario della nascita del frate francescano Salimbene, avvenuta a Parma nel 1221: la sua Cronica è ricca di riferimenti al cibo e al vino. L’intento della Wine and Food Academy è quello di contribuire a incrementare l’offerta culturale di Parma Capitale italiana della Cultura 2020+21 e Città Creativa UNESCO per la gastronomia

Parte il 29 settembre il variegato palinsesto suddiviso in rassegne, che comprende convegni sulla storia e sulla cultura del cibo, con la presenza di produttori, scrittori, viticoltori, amministratori e artigiani del gusto, che si riuniranno a Parma sotto il segno della Wine and Food Academy per proporre una serie di eventi dedicati alle eccellenze enogastronomiche dell’Italia e soprattutto di Parma. Tanti racconti di uomini e di prodotti per costruire una narrazione dove le esperienze di vita si legano alle analisi sulla cultura del cibo e del vino.

«Un programma molto ricco, che celebra la cultura e i migliori territori del cibo: Piemonte, Trentino, Emilia-Romagna, e soprattutto la nostra provincia con i suoi prodotti d’eccellenza: Parmigiano Reggiano, Prosciutto di Parma e Culatello, assieme ai suoi vini Malvasia e Lambrusco. Quest’anno la parte culturale è dedicata a Fra’ Salimene de Adam da Parma, della cui nascita ricorre l’ottavo centenario» ha affermato Raffaele D'Angelo, responsabile di Wine and Food Academy.

Alfonso Francese, chef e patron di Arte & Gusto e finanziatore dell’intero evento, ha dichiarato: «Da diversi anni cerchiamo di coniugare al meglio “Cibo e Cultura”, richiamando tanti personaggi del mondo enogastronomico in questo territorio. Tutto questo vuole essere un nostro contributo per Parma e per Parma Città Creativa UNESCO per la Gastronomia».
L’evento inaugurale che aprirà la ricca serie di incontri è dedicato a Fra’ Salimbene De Adam da Parma: si vuole così celebrare un “antico” figlio di questa città, che è stato uno dei cronisti più influenti e importanti del medioevo italiano ed europeo e del quale quest’anno ricade l’ottavo centenario dalla sua nascita. Con queste iniziative vogliamo dare il nostro contributo alle tante offerte culturali che si svolgeranno a Parma nell’anno della nomina a Capitale italiana della cultura 2020+21. L’evento è organizzato in collaborazione con ZONTA International Club Bologna.

La programmazione prevede inoltre cene di gala e degustazioni di vini dedicate alle zone vitivinicole più importanti del nostro Paese: si spazia dal Piemonte, con la cantina Enrico Serafino, al Trentino, con due appuntamenti dedicati alle gioiose bollicine della Cantina Ferrari e agli esuberanti vini della cantina Pojer & Sandri.
All’Emilia Romagna sarà dedicato “Il Convito degli Dei”, l’incontro con Flavio Spotti, Wine & Art Ambassador, che ci condurrà in un fantastico e avventuroso viaggio tra le suggestive colline dell’appennino reggiano e tra i filari del vitigno Spergola. Ad accompagnare lo Spergola ci saranno le tante specialità del territorio emiliano: il Parmigiano Reggiano e il Prosciutto di Parma − tra i patrocinatori di questo programma −, il Salame di Felino, la Spalla Cotta di San Secondo, il Culatello, l’Erbazzone Reggiano e tutto ciò che di buono offre il panorama gastronomico di Parma e di Reggio Emilia.

A ottobre sarà ospite il professore Alessandro Sensidoni, docente di Tecnologie Alimentari all'Università di Udine, in occasione dell’incontro “Il vino come alimento: la moderna Enologia e le Tecnologie Alimentari. Una panoramica tra Analisi Sensoriale, Alimenti Tipici e Tradizionali, Abbinamenti e Cultura del Rinascimento Alimentare”.
Si parlerà anche di Guide, con il consolidato appuntamento con Daniele Cernilli, in arte Doctor Wine, che presenterà la sua Guida Essenziale ai Vini d’Italia 2022 con un focus su un territorio del nostro Bel Paese.

Alla cultura del vino saranno dedicati gli incontri con il Prof. Paolo Quintavalla, ex dirigente scolastico ed enoappassionato, "Dioniso, il dio che si beve: la genesi dell’umano”, riguardante la Grecia antica, e “Vino ed Eros nella Bibbia: il “Cantico dei Cantici” − “Più inebriante del vino è il tuo amore”, legato alla cultura giudaico-cristiana.
Come tutti gli anni la Wine and Food Academy è molto grata per l’ospitalità e per tutti gli oneri di cui si fa carico lo staff di Arte & Gusto. Ringraziamo in particolare i proprietari, nelle persone dello chef Alfonso e del fratello direttore di Sala Mario Francese.

Sicurezza e misure anti-Covid per tutti gli eventi si invita a munirsi di Green Pass
Tutti gli eventi della Wine & Food Academy sono organizzati nel rispetto della normativa vigente in materia di Covid-19. Per gli eventi al chiuso è necessario il Green Pass come da normativa vigente.
È richiesta la prenotazione: Contattare Arte & Gusto in Via Emilia Est, 87 (tel. 0521.481784, e-mail: info@wineandfoodacademy.it – info@artegusto.net).

La Wine and Food Academy, nata a Parma nel 2016 come spin-off di Arte & Gusto, è una vera e propria officina di “sapori e saperi”. Come già da alcuni anni accade, questa poliedrica realtà parmigiana organizza periodicamente incontri con esperti e professionisti del settore, degustazioni di prodotti d’eccellenza, cene tematiche, presentazioni di libri e incontri con i vignaioli. Gli eventi previsti per la stagione autunno-inverno 2021-2022 tratteranno alcuni tra gli argomenti più affascinanti e coinvolgenti della cultura del cibo e comprenderanno una serie di rassegne a carattere enogastronomico.

Patrocini: Comune di Parma, Consorzio del Parmigiano Reggiano, Consorzio del Prosciutto di Parma.
Con la collaborazione di: ZONTA International Club Bologna, Sa Murta, Villani Rappresentanze vini e liquori, Viaggi del Ducato,
Tutti gli eventi si svolgeranno nei locali di Arte & Gusto in Via Emilia Est, 87 (tel. 0521.481784 – e-mail: info@artegusto.net - info@wineandfoodacademy.it).

Il programma dettagliato delle varie serate

Mercoledì 29 settembre 2021 - ore 20:00 I grandi maestri del vino. Alfredo Antonaros, narratore autore di saggi e romanzi, autore della più recente Storia universale del vino (ed. Pendragon, Bologna), affronterà il tema “Il vino nella “cronaca” di Salimbene De Adam da Parma”.

Prima dell'intervento del prof. Antonaros, la vice presidente di Zonta Club Bologna Isabella Boselli porterà i suoi saluti insieme alla socia Zaira Dalla Rosa Prati il cui palazzo in piazza Duomo è sorto sui resti di quelle che furono le cantine del frate francescano.

Dopo l’intervento del Prof. Antonaros ci sarà una degustazione di vini naturali marchigiani tenuta dal Sommelier Grazioli Fausto
Ecco i vini degustati:
1. Niamh: Passerina, Cantina Bastianelli;
2. Ribelle: Falerio Pecorino, Cantina Bastianelli;
3. Verdicchio dei Castelli di Jesi DOC 2018, Cantina Mezzanotte;
4. Verdemare Verdicchio dei Castelli di Jesi Riserva Classico DOCG 2017, Cantina Mezzanotte;
5. Lacrima di Morro d'Alba DOC 2019, Cantina Mezzanotte;
L’evento è organizzato in collaborazione con Zonta Club Bologna
Si invita a prenotare alla seguente e-mail: info@wineandfoodacademy.it - info@artegusto.net oppure telefonando allo 0521 481 784.

Mercoledì 27 ottobre 2021 - ore 20:00 I grandi maestri del vino, il Prof. Alessandro Sensidoni, Professore di Tecnologie Alimentari, Università di Udine. Affronterà il tema: Il vino come Alimento: la moderna Enologia e le Tecnologie Alimentari. Una panoramica tra Analisi Sensoriale, Alimenti Tipici e Tradizionali, Abbinamenti e Cultura del Rinascimento Alimentare la serata sarà moderata da Alessandra Chiarini
Dalla Tradizione Alimentare alle più innovative Tecnologie, il recupero della Sensorialità del "NUTRIRSI" interessa la Scienza come anche la Letteratura e le Arti...perché lo stesso Verso Dantesco prevede una soluzione:
"Considerate la vostra semenza: fatti non foste a viver come bruti ma per seguir virtute e canoscenza"...
Esame narrato della Tecnologia Casearia, con approfondimento sul Formaggio Parmigiano: degustazione e abbinamento con Nabucco IGT Emilia, Callas 2017, Malvasia di Candia aromatica della Cantina Monte delle Vigne.
Ad accompagnamento "cibo-Vino, Otello Ceci Nerodilambrusco edizione 1813 l'analisi di una ricetta relativa al "Soggetto Alimentare"...

Mercoledì 01 dicembre 2021 - ore 20:00 Vignaioli e territori s’incontrano a tavola, i vini delle Langhe-Roero e Monferrato” Cena di Gala con Focus sull’Alta Langa con le bollicine e i vini artigianali della Cantina Enrico Serafino territori dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO.
A raccontare vini e territori: Nico Conta, Ceo e Lino Lanfrancone, sales director

Giovedì 27 gennaio 2022 - ore 20:00 I grandi maestri del vino, il Prof. Paolo Quintavalla dell’Università popolare di Parma, presenterà: “Vino ed Eros nella Bibbia: il Cantico dei Cantici” - “Più inebriante del vino è il tuo amore”.
Quella tra Vino ed Eros è una relazione millenaria, se è vero che “l’erotismo è approvazione della vita fin dentro la morte” (Bataille) e che Dioniso, dio greco del vino, è “l’archetipo della vita indistruttibile” (Kerényi). Nel “Cantico dei Cantici” è possibile rintracciare una delle più belle, alte e nobili espressioni dell’amore, della bellezza, della gioia, della vita e del vino nella letteratura universale di tutti i tempi. Come cantava il poeta Ovidio “Il vino prepara i cuori e li rende più pronti alla passione”
In degustazione vini prodotti presso monasteri italiani:
1) Riesling 2020 - Abbazia di Novacella;
2) Sylvaner “Praepositus” 2019 - Abbazia di Novacella;
3) “Coenobium Ruscum” 2019 – Suore Trappiste Monastero di Vitorchiano (VT);
4) Sudtirol Lagrein Rosè “Kretzer” 2020 – Convento Muri-Gries;
5) Sudtirol Lagrein Riserva “Abtei Muri” 2018 – Convento Muri-Gries;

Mercoledì 23 febbraio 2022 - ore 20:00 Vignaioli e territori s’incontrano a tavola, focus sui vini e sul territorio trentino: “Mario Pojer racconta e si racconta, alla scoperta dei vini e del mondo di Pojer e Sandri.
I Vini:
1.“Zero infinito” Metodo Ancestrale
2. “Brut Rosè” Metodo Classico, 50% Pinot nero e 50% Chardonnay “Palai” (Muller)
3. “Pinot nero Riserva”
4. “Merlino” da mosto parzialmente fermentato di uve Lagrein, aggiunto al brandy Pojer a sua volta ottenuto da due varietà di uva locali: la schiava e il lagarino. È il primo vino di questo genere ottenuto in Italia per il dolce.
Cena e degustazione

Martedì 15 marzo 2022 - ore 20:00 - Produttori e territori si incontrano a tavola: Flavio Spotti, Wine & Art Ambassador, co-autore nel 2019 del libro “Spergola. Un vitigno reggiano. Viaggio tra storia, vini e territorio” (Aliberti Editore, per AIS Reggio Emilia). Flavio sarà accompagnato dalla presenza dei “Vigneron” Chiara Fantesini, Andrea Iori, Vanni Nizzoli, Devid Sassi e Stefano Oleari; dal presidente della Compagnia della Spergola Giorgio Monzali e da Alberto Grasselli, enologo per la “Spergola Metodo Classico”. Flavio ci condurrà nel magico mondo della regina delle bollicine bianche emiliane, la Spergola di Scandiano, con un evento sensoriale: “Il Convito degli dei”, un fantastico e avventuroso viaggio enogastronomico tra le suggestive colline dell’Appennino reggiano attraverso mille anni di storia, da Matilde di Canossa ai nostri giorni. In degustazione otto vini che raccontano la tradizione, l’amore per la terra e la “joie de vivre” delle genti d'Emilia.
1) “Le Nebbie” Spergola Spumante Metodo Classico – Anna Beatrice;
2) “Arma Dei” Spergola Spumante Metodo Classico – Podere Cipolla;
3) “Particella 128” Spergola Spumante Metodo Classico – Cinquecampi;
4) “Vigna al Vento” Spergola Spumante Metodo Classico – Aljano;
5) “Lunaria” Spergola Spumante Metodo Classico – Cantina Fantesini;
6) “Mordente” Spergola rifermentata in bottiglia – Bosco dei Caprioli;
7) “Crocetta” Spergola rifermentata in bottiglia – Monte Duro;
8) “Ancestrale Bianco” Spergola rifermentata in bottiglia – Cantina Puianello;
In abbinamento ai vini saranno serviti assaggi di prodotti selezionati della tradizione parmigiana e reggiana.

Marzo 2022 - ore 20:00 I grandi maestri del vino, presentazione della Guida Essenziale ai Vini d’Italia 2022 sarà presente l’autore Daniele Cernilli alias Doctor Wine

Giovedì 28 aprile 2022 - ore 20:00 Produttori e territori si incontrano a tavola, Ferrari: Il leader del brindisi italiano per eccellenza.
Cena e degustazione, il menu e i vini saranno definiti un mese prima dell’evento

Giovedì 28 maggio 2022 - ore 20:00 I grandi maestri del vino, il Prof. Paolo Quintavalla, dell’Università Popolare di Parma, presenterà: "Dioniso, il dio che si beve: la genesi dell'umano". Un inno alla vita e alla natura.
Il culto di Dioniso, dio della vite e del vino, nella Grecia del V secolo a.C. ha significato l’esaltazione della gioia, del piacere, dell’eros, della festa, della danza sfrenata, della musica, della vitalità in tutte le sue forme. In esso, nella nascita del teatro e della tragedia e nello sviluppo della complementare dimensione apollinea rivolta all’equilibrio e alla misura, come già intuiva Nietzsche, è da rintracciare la genesi di un’umanità più piena, estatica, universale.
In degustazione vini naturali di elezione prodotti da viticoltori italiani:
1) Il mio Malvasia secca 2019 – Camillo Donati
2) Renosu Bianco - Dettori
3) Pecorino 'Onirocep' 2019 - Pantaleone
4) Albana Secco in Anfora 'Vitalba' 2020 - Tre Monti
5) Granazza “Perda Pintà” 2019 – Giuseppe Sedilesu

Finalità della Wine and Food Academy
L’accademia del buon vino e del buon cibo nasce a Parma nel 2016 come spin-off di Arte & Gusto da un’idea di Raffaele D’Angelo e Marco Abruzzese, è una vera e propria officina di “sapori e saperi”. Come già da alcuni anni accade, questa poliedrica realtà parmigiana organizza periodicamente incontri con esperti e professionisti del settore, degustazioni di prodotti d’eccellenza, cene tematiche, presentazioni di libri e incontri con i vignaioli. Per la stagione autunno 2021 / inverno 2022 gli eventi toccheranno gli argomenti tra i più affascinanti e coinvolgenti che riguarderanno la cultura del cibo e comprendono una serie di rassegne a carattere enogastronomico.
La Wine and Food Academy vuole essere un luogo deputato per avviare una discussione sul buon vino e sul buon cibo, contribuendo ad alimentare il dibattito sull’enogastronomia di qualità a Parma Città Creativa per la Gastronomia UNESCO, grazie al coinvolgimento di giornalisti, produttori di vino, food maker, influencer, imprenditori locali e nazionali che hanno una storia da raccontare.
Il momento è anche conviviale con assaggi dei prodotti simbolo del made in Italy: Parmigiano Reggiano, Prosciutto di Parma, malvasie e altri vini dei Colli di Parma.

Per maggiori info si rimanda al sito: https://www.artegusto.net/programma-eventi-wine-and-food-academy-2021-2022/
Si invita a prenotare alla seguente e-mail: info@wineandfoodacademy.it - info@artegusto.net oppure telefonando allo 0521 481 784.




Licenza di distribuzione:
Mariella Belloni
Vicecaporedattore - Marketing Journal
Vedi la scheda di questo utente
Vedi altre pubblicazioni dell'utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere