EVENTI

Unicusano, Career Day: le imprese a caccia di 100 giovani talenti

June 10 2019
Scheda utente
Altri testi utente
RSS utente

Martedì 11 giugno alcune delle aziende più importanti in Italia saranno pronte ad allargare il proprio organico: possibilità di inserimento per circa cento universitari. Con una consapevolezza: grazie all’esplosione di iscritti (+118% in appena 5 anni), l’Ateneo è oggi una fucina interessante di futuri professionisti.

Buone possibilità di inserimento nel mondo del lavoro per circa cento laureati che potranno consegnare il proprio curriculum e sostenere un colloquio durante il Career Day dell’Università Niccolò Cusano. L’intero Campus di Roma, martedì 11 giugno, si trasformerà così in un luogo di incontro dove saranno presenti alcune delle più importanti imprese attive sul territorio italiano e non solo. Un’occasione per fare scambio di esperienze, conoscere nuove realtà e, perché no, aprirsi strade future e interessanti possibilità professionali. Provenienti da tutta Italia, i ragazzi avranno modo di conoscere i grandi manager d’azienda, stringer loro le mani, sostenere colloqui e lasciare i propri contatti per iniziare la loro avventura nel mondo del lavoro.

Una cinquantina le imprese che allestiranno stand informativi. Tra loro moltissimi nomi di spicco che vanno dall’automotive alle assicurazioni, dalla ristorazione collettiva all’informazione passando per le agenzie di comunicazione, dalle banche alla telefonia. Lidl, BMW, Tim, Acque Minerali di Italia, Bricofer, BCC, Macron, Elettronica Spa, DocPlanner Group e Ploomia sono soltanto alcune delle realtà imprenditoriali di successo che animeranno il Career Day dell’Unicusano.

Oggi l’università telematica rappresenta un interessante bacino dove “pescare” i lavoratori e i manager del domani. Numeri alla mano, le iscrizioni ai corsi di laurea sono cresciute del 20% rispetto al 2016 e, rispetto al 2014, l’incremento è stato addirittura del 118% grazie anche all’introduzione di un’offerta formativa più ampia. Oggi l’Unicusano conta circa 30 mila studenti suddivisi nei 24 corsi di laurea e 13 mila, invece, si sono iscritti a uno dei 150 master e corsi di perfezionamento. Una crescita esponenziale che ha fatto gola a imprese e società di servizio. Flessibilità del metodo di studio, eccellenza della didattica (è l’unica università italiana a garantire 700 ore di didattica annuale contro le 120 offerte in media), presenza di un campus con attività extra-studio e residenze e internazionalizzazione dell’Ateneo in Paesi come Francia e Gran Bretagna sono alla base di questo successo.

Non mancheranno poi momenti di confronto con tavole rotonde, seminari e panel focalizzati su tematiche afferenti sia il mondo universitario che quello lavorativo. Alle 11.30 Damiano De Cristofaro presenterà il master di primo livello in “Coaching per l’orientamento e lo sviluppo di carriera” promosso dall’Università Niccolò Cusano in partnership con OrienTarget (marchio di PND Coaching). Il coaching per l’orientamento e lo sviluppo di carriera è diventata una professione importantissima che permette al cliente di prendere consapevolezza delle proprie possibilità e risorse, di far emergere con chiarezza gli obiettivi professionali e di attivarsi per il raggiungimento.

Ci sarà spazio anche per parlare di sicurezza sul luogo del lavoro, tema di stringente attualità che sarà sviscerato da un altro punto di vista più originale. Gli interventi di Riccardo Parca, amministratore delegato Secur3Level, e di Pasquale Chichierchia, formatore nel campo della sicurezza, affronteranno l’importanza di welfare aziendale e di salute sul lavoro. Due attenzioni che dovrebbero avere tutte le aziende perché portano un benessere fisico e psichico dei dipendenti e un miglioramento d’immagine, reputazione e responsabilità dell’impresa con conseguenze positive sul business. Chi lavora in questo ambito, dunque, si fa carico di una mission delicata: responsabilizzare la società, i dipendenti e i manager sulla necessità non solo di dotarsi di un ottimo sistema di sicurezza, ma anche di prendersi cura della propria salute sia perché è obbligo di legge sia perché si migliorano le performance.

Come l’anno passato, anche a questa edizione l’Unicusano allestirà un’area ristoro dedicata al popolare e amato street food. L’obiettivo, oltre a rifocillare i partecipanti, è la valorizzazione dei prodotti di qualità e di grande semplicità da assaporare in strada con amici e colleghi, riscoprendo così la filosofia e il valore, anche sociale, del cibo.

Licenza di distribuzione:
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Leggi come procedere