MUSICA
Articolo

Oggi conta molto più la forma che la sostanza Intervista a DJ Lamberto

10/10/22 Piemonte (Torino)

La professionalità di un dj

djlambertoFare il dj professionale è, secondo DJ Lamberto, un mestiere, che non possono improvvisare tutti. E come racconto bisogna lavorare sodo,studiare e perfezionarsi.

La tendenza spesso è quella di prestare attenzione al ''seguito'' che un artista ha sui social e non alla qualità artistica.

Quali sono state le esperienze che ti hanno maggiormente formato?

Credo che ogni esperienza mi abbia abbia qualcosa, ogni situazione è diversa dall'altra e ogni volta è un viaggio diverso,come aver vinto nel 2000 Mtv Awards come uno dei migliori dj,conduttori radiofonici.

Quali sono i tuoi progetti attuali e per il futuro?

Ho in ballo anche qualche collaborazione con dj/produttore della scena musicale,come dei DJ Set,come delle serate nei locali,party,matrimoni la cosa che amo di più perche li senti vicino le persone facendole ballare con la musica che stai suonando,animando la serata essendo io anche un dj speaker,al contrario di un dj set in un palaexpò che risulta molto lontano dalle persone.Per il futuro ho tante ambizioni e speranze!! Cerco di lavorare sempre al pieno delle mie capacità per crescere e far si che il futuro sia ricco di tanta buona musica suonata da un professionista.

Com'è cambiato il mestiere del dj?

Credo che l'uomo abbia come primo scopo quello di evolversi ,creare e inventare cose nuove che ci rendano la vita sempre più facile. Personalmente credo che con questa semplificazione, però, tutti adesso possono fare il dj, senza dover per forza conoscere la musica. Questo a mio avviso ha reso tutto un pò meno professionale e romantico. A mio parere credo che un dj per essere tale deve avere le competenze tecniche, dover conoscere la musica e dover avere un enciclopedia musicale in testa prima che nel pc o nella chiavetta.

Purtroppo come ho già detto tale evoluzione ha banalizzato il mestiere del dj a un semplice gioco che possono fare grandi e piccoli, calciatori e ballerine,alcune agenzie di eventi che non sanno niente della produzione musicale,come di un vero evento,party che per carità, hanno tutti il diritto di farlo ma se penso a un Roger Sanchez oa un David Morales, penso a una storia, penso a un background, a un evoluzione.

Cosa pensi della musica dei clubbing,party?

Per quanto riguarda il clubbing,party è una storia a se e mi rifaccio in parte anche alla risposta della domanda precedente. Premetto che secondo la mia opinione alla base ci sta un problema culturale ed economico.In primis il fattore economico è molto rilevante perché il gestore del locale,l'evento,festa privata,ecc a fine serata in qualche modo deve far quadrare i conti e da qualche parte deve tagliare e appunto visto che ormai credono tutti sono capaci a fare il dj le serate si dividono in 2 tipologie: N 1 si chiama a fare i dj per il locale,festa privata,matrimonio,ecc: il figlio dell’amico, il cugino o il conoscente in genere, li si fa suonare la sera gratis tanto loro sono contenti perché si sono fatti 2 foto su Instagram e si sono messi in mostra davanti a un pò di gente,si come chiama un agenzia spettacoli dj,dj service che la maggior parte delle volte sono ragazzini senza esperienza musicale con una scaletta pronta scaricata dal web,certo un dj di trentanni non a la preparazione musicale di uno di cinquanta.L'esperienza conta molto in questo settore. N 2 si investe qualche soldo e si chiama un dj professionista che non a niente in comune con il discorso sopra citato.

In che modo usi il web e i social per la tua attività?

Il web e i social ormai sono fondamentali per chi vuole farsi conoscere. Personalmente ho un rapporto un buon rapporto con questo mondo,però poi girando per i social vedo molti dj non professionali sia donne che uomini, che nei loro profili hanno quasi solo foto in costume o intimo o foto di viaggi e credo che si dovrebbe capire che sono dj solo perche in 1 o 2 foto hanno delle cuffie senza la qualità,professionalità di quello che fanno. Ecco questo mi da molta tristezza perché veramente al giorno d’oggi conta molto più l'apparire che la sostanza.Come vedi il futuro della musica?

Penso che nel futuro più prossimo della musica ci sia molto minimalismo. Ci si concentrerà molto sul groove minimizzando l'uso di strumenti melodici.





Licenza di distribuzione:
FONTE ARTICOLO
Photo credits: djlamberto
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere