ECONOMIA e FINANZA
Comunicato Stampa

Mediatore immobiliare e mediatore creditizio ritornano attività compatibili

Ora è definitivo, il 26/07/2022 è stato approvato alla Camera dei Deputati l'emendamento finalizzato a ripristinare la compatibilità tra l’attività di mediazione immobiliare e quella di mediazione creditizia.

FotoOra è definitivo, si attende solo il voto al Senato che però rappresenta solo una formalità.

L'emendamento è passato ed è certamente scritto in modo chiaro, questo è senza dubbio un bene; è certamente una novità per la Categoria e anche questo è un bene (le novità servono) ma non sappiamo ancora dire cosa comporterà per la Categoria dei mediatori immobiliari.

Fiaip, una delle più grandi associazioni della categoria nonché proprietaria al 100% di Auxilia Finance S.p.A. società specializzata nella distribuzione di mutui ipotecari, prestiti personali, cessioni del quinto, finanziamenti chirografari e coperture assicurative, è stata la promotrice di questo importante emendamento ed è comprensibilmente entusiasta del voto favorevole raggiunto alla Camera, Fimaa non è dello stesso avviso.

Secondo Santino Taverna, presidente nazionale Fimaa, anch'essa una delle tre principali associazioni di questa categoria: “con questo emendamento è stato scelto di favorire la concentrazione in grossi gruppi a discapito delle singole realtà imprenditoriali, base del nostro tessuto economico, con il pericolo per i consumatori di trovarsi davanti interlocutori votati principalmente alla massimizzazione del profitto a danno degli interessi dei consumatori”.

Posizioni estremamente diverse quindi tra le due associazioni nazionali ad evidenziare due visioni profondamente diverse di questa professione. Da parte nostra, di AgentiImmobiliari.org, riteniamo che ogni cambiamento sia sempre portatore di opportunità ed è sempre il benvenuto, allo stesso modo appare però verosimile che tra gli agenti immobiliari che vorranno praticare anche l'attività di mediazione creditizia dovranno rivolgersi inevitabilmente ad una società di questo settore poiché si deve rispondere a requisiti molto "pesanti" per poter mediare credito, quindi dovranno legarsi ad un brand del settore creditizio e accettare le regole e i valori di quel brand, con tutto ciò che questo potrà comportare. Dall'altro canto i mediatori creditizi e assicurativi che già operano attraverso questi importanti gruppi, potranno decidere di esercitare anche l'attività di mediazione immobiliare (previa regolare abilitazione) sfruttando da lato loro, una mole di informazioni e database proprie del mondo del credito e assicurativo che riteniamo essere invece meno accessibili al singolo mediatore immobiliare indipendente.

A tutto questo si aggiunge l'ipotesi, assolutamente da verificare -ad oggi è solo una congettura- che le società del creditizio possano d'ora in avanti assumere tra i propri collaboratori direttamente deli agenti immobiliari proponendosi di fatto come dei brand di mediazione immobiliare.



Licenza di distribuzione:
INFORMAZIONI SULLA PUBBLICAZIONE
INFORMA-RE di AgentiImmobiliari.org
Responsabile account:
Luca Boscardelli (Amministratore unico)
Contatti e maggiori informazioni
Vedi altre pubblicazioni di questo utente
RSS di questo utente
© Pensi che questo testo violi qualche norma sul copyright, contenga abusi di qualche tipo? Contatta il responsabile o Leggi come procedere